359 CONDIVISIONI
No
71.6%
71.6%
Definitivi
Ultimo aggiornamento: 12 minuti fa
No
71.3%
71.3%
Definitivi
Ultimo aggiornamento: 12 minuti fa
No
73.3%
73.3%
Definitivi
Ultimo aggiornamento: 12 minuti fa
No
55.4%
55.4%
Definitivi
Ultimo aggiornamento: 12 minuti fa
No
53.1%
53.1%
Definitivi
Ultimo aggiornamento: 12 minuti fa
Speciale referendum giustizia 12 giugno 2022
9 Giugno 2022
13:52

È vero che i media stanno parlando poco del referendum sulla Giustizia?

È vero che i giornali stanno parlando poco del referendum sulla Giustizia, come lamenta la Lega e soprattutto il suo segretario Matteo Salvini? Ecco cosa è emerso da un’indagine.
A cura di Annalisa Girardi
359 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Speciale referendum giustizia 12 giugno 2022

Nonostante dalla Lega (e soprattuto dal segretario Matteo Salvini) continuino ad arrivare lamentele sulla scarsa copertura mediatica data al referendum sulla Giustizia, da un'indagine condotta da Volocom e Media Monitoring emergono alcuni dati interessanti. In primis il fatto che almeno nell'ultima settimana si sia parlato, sia su carta stampata che sul web, molto più del referendum che delle amministrative.

Lo studio ha riguardato circa 4 mila fonti di informazione e 2 miliardi di contenuti provenienti dai social network, presi in esame negli ultimi 30 giorni: sulle elezioni amministrative, che riguardano circa mille Comuni italiani, nell'ultimo mese sono stati fatti pressapoco 12 mila articoli, mentre sul referendum circa 10 mila. Nell'ultima settimana, però, gli articoli sulle comunali si sono fermati a quota 2.500, mentre in tema referendum ne sono usciti ben 3.500. Un motivo dietro questo sprint produttivo, secondo l'indagine, sta sia nello spazio dedicato a Luciana Litizzetto durante la trasmissione Che Tempo Che Fa, ma anche la decisione del senatore della Lega Roberto Calderoli di iniziare uno sciopero della fame per "rompere il muro di silenzio" dei media sul referendum.

Anche sui social network si è parlato molto più di referendum che di amministrative: 8 mila citazioni per il primo contro le 3 mila scarse per le seconde. In altre parole, per ogni post che viene pubblicato sulle comunali, ne escono tre sul referendum. Numeri che si traducono con 1 milione di italiani che hanno interagito sui social per discutere di referendum, contro i 2563 mila che lo hanno fatto sulle amministrative. Come per le citazioni, quindi, anche per le interazioni si segue il rapporto di 1 a 3, con il referendum davanti alle amministrative.

359 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni