18.541 CONDIVISIONI
Covid 19
22 Luglio 2021
20:34

Draghi dice che “appello a non vaccinarsi è appello a morire”

“L’appello a non vaccinarsi è appello a morire, sostanzialmente, non ti vaccini, ti ammali e muori, non ti vaccini e contagi”. così Mario Draghi ha replicato al giornalista che gli ha chiesto un commento sulle parole di Salvini, secondo cui i vaccini per gli under 40 non sarebbero necessari. “Senza vaccinazione si deve chiudere tutto”, ha ribadito il premier.
A cura di Annalisa Cangemi
18.541 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Durante la conferenza stampa per l'approvazione del decreto Covid, che contiene le nuove norme per l'approvazione del green pass, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha risposto a una domanda sul leader della Lega Matteo Salvini, che nei giorni scorsi ha sconsigliato i vaccini anti Covid ai giovani. "L'appello a non vaccinarsi è un appello a morire, sostanzialmente. Non ti vaccini, ti ammali, muori. Oppure fai morire: non ti vaccini, ti ammali, contagi, qualcuno muore", ha detto il premier, rispondendo a chi gli chiedeva un commento sulle parole di Matteo Salvini, secondo cui in sostanza non sono necessari i vaccini per gli under 40.

Secondo il segretario del Carroccio "vaccinare i giovani non serve": "Giusto vaccinare i più anziani ma lasciamo stare i ragazzi. Sento parlare di obbligo vaccini per chi va a scuola a 12 anni. Lasciamo che i giovani tornino alla vita, con il sorriso e in sicurezza", aveva detto nei giorni scorsi. Secondo il leader della Lega sarebbe "demenziale minacciare con l'ago un diciottenne".

Il premier dal canto suo ha invece rinnovato il suo appello, chiedendo a tutti gli italiani di immunizzarsi, perché senza vaccinazione "si deve chiudere tutto di nuovo". La variante Delta è minacciosa, e Draghi ha ricordato che "con il vaccino abbiamo visto che le conseguenze, per quanto riguarda ricoverati e morti, sono molto meno serie".

"Gli italiani si vaccinino, devono proteggere se stessi e le loro famiglie", ha detto, aggiungendo che il green pass, il cui obbligo è stato esteso ad altre attività, "non è un arbitrio", ma una condizione per non chiudere le attività produttive: senza la certificazione verde, è il ragionamento del premier, alcune Regioni sarebbero già passate dal bianco al giallo.

La risposta di Matteo Salvini

Matteo Salvini commenta così le parole di Draghi in conferenza stampa: "L'obiettivo di tutti, mio come di Draghi, è salvare vite, proteggere gli italiani, la loro salute, il loro lavoro, la loro libertà. Fondamentale mettere in sicurezza gli anziani, i nostri genitori e i nostri nonni, senza penalizzare, rinchiudere o multare i figli e i nipoti. Comunità scientifiche e governi, come quelli di Germania e Gran Bretagna, che invitano alla prudenza sui vaccini per i minorenni, invitano forse a morire? Per fortuna no".

Nella Lega c'è "sorpresa" dopo le parole di Mario Draghi, anche perché oggi pomeriggio c'era stata una lunga e cordiale telefonata tra Matteo Salvini e il presidente del Consiglio. È quanto trapela da via Bellerio dopo che la conferenza stampa del premier. Dal Carroccio dicono che il leader della Lega aveva garantito massimo sostegno alle riforme – a partire da giustizia e fisco – e aveva ribadito alcune osservazioni costruttive a proposito di green pass e piano vaccinale.

18.541 CONDIVISIONI
27514 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni