220 CONDIVISIONI
Covid 19
11 Marzo 2020
08:10

Primo parlamentare positivo al Coronavirus: è Claudio Pedrazzini, deputato lodigiano del gruppo Misto

Si registra un primo caso positivo al coronavirus in Parlamento: si tratta di Claudio Pedrazzini, deputato del gruppo Mistro proveniente da Lodi. Il parlamentare ha subito avvertito la Camera che ha a sua volta contattato i deputati che occupano gli scranni vicini. Da parte sua Pedrazzini ha commentato: “Sto bene, ho solo qualche linea di febbre”.
A cura di Annalisa Girardi
220 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

È Claudio Pedrazzini, deputato del gruppo Mistro, il primo parlamentare a risultare positivo al coronavirus. Pedrazzini è un deputato di Lodi, che ha subito avvertito gli uffici di Montecitorio dopo aver ricevuto i risultati del test. "Sto bene, ho solo qualche linea di febbre", ha commentato il parlamentare. La Camera ha subito contattato le autorità sanitarie e informato i deputati che occupano gli scranni vicini a quelli di Pedrazzini, in modo che possano prendere le dovute precauzioni: nessuno di loro potrà partecipare alla seduta prevista mercoledì 11 marzo.

Intanto, stando all'ultimo bollettino diffuso dalla Protezione Civile, in Italia il numero dei contagiati avrebbe superato quota 10mila. Oltre mille persone risulterebbero guarite, mentre il bilancio dei decessi è a 638. Arrivano però anche le buone notizie: a Codogno, il Comune dove si è registrato il primo caso positivo in Italia (oltre la coppia di turisti cinesi giunti a Roma) che ha dato inizio all'epidemia, per la prima volta si sono registrati zero nuovi contagi in un giorno.

Anche nel Regno Unito si conta la prima parlamentare positiva: è Nadine Dorries, ministra della Salute. Il dipartimento britannico della Sanità sta tracciando tutti i contatti da lei avuti negli ultimi giorni, mentre Dorries si trova in isolamento da venerdì scorso. La parlamentare su Twitter ha comunicato di stare bene, ma di essere preoccupata per la madre anziana. Intanto iniziano a diminuire anche i casi in Cina, mentre il virus si diffonde nel resto del mondo. Negli Stati Uniti si è superata la soglia di mille contagiati, mentre in Europa è la Spagna a vedere un'improvvisa accelerazione di casi: in un solo giorno, infatti, sono praticamente raddoppiati i pazienti risultati positivi. Al momento si contano più di 1600 contagiati.

In Italia, dopo aver annunciato l'estensione delle durissime disposizioni della zona rossa a tutto il Paese, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha affermato di non escludere l'introduzione di misure ancora più drastiche contro la diffusione del coronavirus. "Il governo continuerà a rimanere disponibile e risoluto, come sin qui ha sempre fatto, ad adottare tutte le misure necessarie a contrastare con il massimo rigore la diffusione del contagio e ad aggiornare queste misure costantemente", ha affermato Conte, riunitosi ieri con i leader dell'opposizione.

220 CONDIVISIONI
32462 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni