261 CONDIVISIONI
Coronavirus
29 Settembre 2021
15:48

Conte apre all’alleanza con il Pd: “Interlocutore naturale, affineremo sempre di più il dialogo”

Il leader del M5s Giuseppe Conte ha indicato il Partito Democratico come “l’interlocutore naturale”: “Per quanto riguarda la traiettoria politica che stiamo perseguendo, abbiamo affinità con il Pd”. Ma per Salvini l’apertura di Conte a un’alleanza del M5s con il sindaco uscente Giuseppe Sala a Milano, in vista di un eventuale ballottaggio alle elezioni amministrative, “è un segno di debolezza”.
A cura di Annalisa Cangemi
261 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Il leader del Movimento Cinque Stelle Giuseppe Conte, a pochi giorni dal test delle elezioni amministrative, ha annunciato un avvicinamento con il Partito Democratico nel prossimo futuro: "Per quanto riguarda la traiettoria politica che stiamo perseguendo, abbiamo affinità con il Pd. Il Pd è un interlocutore naturale in questo percorso politico, in prospettiva potremo affinare sempre di più questo dialogo. A Torino il Pd locale si è arroccato, ha voluto fare questa esibizione muscolare. Buona fortuna. Noi ci presentiamo orgogliosamente con la nostra lista alla luce di un'esperienza, che è stata molto apprezzata, della sindaca uscente Appendino", ha detto in collegamento con ‘Oggi è un altro giorno' su Rai Uno.

Ma secondo il segretario della Lega Matteo Salvini l'apertura di Giuseppe Conte ad un'alleanza del Movimento 5 Stelle con il sindaco uscente Giuseppe Sala a Milano, in vista di un eventuale ballottaggio alle elezioni del 3 e 4 ottobre, "è un segno di debolezza sia per Sala sia per Conte".

"Si sono fatti la guerra per cinque anni – ha aggiunto Salvini -, ma io non guardo nel campo di altri. Il nostro candidato (Luca Bernardo ndr), che è ottimo, ieri in Assolombarda ha stravinto il confronto con Sala nel segno della concretezza. Contiamo di arrivare forti al ballottaggio, poi si metteranno insieme Pd, Cinque Stelle e Rifondazione comunista, poi sceglieranno i milanesi".

Conte ha spiegato poi i motivi che lo hanno spinto in passato ad allearsi con la Lega dopo le elezioni politiche del 2018: "Quando abbiamo fatto il governo con Salvini erano tre mesi che il sistema italiano era in stallo senza una prospettiva di sbocco, l'alternativa era tornare al voto con un grave smacco per la democrazia e il rischio che ci fosse una protesta civile e un disagio sociale. Non ho mai pensato di avere una affinità culturale con una certa politica sull'immigrazione impersonata da Salvini. Su tanti profili abbiamo una diversità di vedute. Se in quel momento non avessimo fatto il governo forse ci sarebbe stata una crisi grave del sistema italiano, credo sia stato giusto fare un contratto in quel momento". 

Conte vuole il ritorno del cashback

Sempre a Radio 1 Conte ha chiesto di ripristinare il cashback, "Perché consente pagamenti digitali sicuri e progressivamente può portare verso la digitalizzazione dei pagamenti. E poi fa emergere l'economia sommersa".

Conte contrario all'obbligo vaccinale

Il leader del M5s si è detto contrario a introdurre l'obbligo vaccinale: "Sì alla diffusione del green pass, sono contrario all'obbligo vaccinale che è solo un'estrema ratio". Da presidente del Consiglio "ho fatto un patto sociale con il Paese" che "sta portando avanti il governo Draghi. Sottoponetevi spontaneamente" al vaccino, ha aggiunto.

"Il governo sta portando avanti la campagna vaccinale efficacemente, condividiamo la diffusione del green pass. In materia di politica sanitaria sta proseguendo efficacemente le azioni, complice anche il fatto che il ministro e il viceministro della Sanità sono gli stessi del Conte II", ha aggiunto. "Adesso sono io stesso a dire che dobbiamo ripartire tutti: la filiera della cultura, dello spettacolo e dello sport ha sofferto tantissimo, dobbiamo ripartire tutti insieme, facendo saltare i limiti di capienza. L'80 per cento è un passo in più, io sono favorevole al 100 per cento", Lo ha detto il leader di M5s.

261 CONDIVISIONI
27437 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni