6.015 CONDIVISIONI
27 Settembre 2018
10:55

Conte all’Onu: “Sovranismo e populismo sono nella Costituzione”

Il premier Conte è intervenuto ieri sera all’Assemblea generale delle Nazioni Unite: “Quando qualcuno ci accusa di sovranismo e populismo amo sempre ricordare che sovranità e popolo sono richiamati dall’articolo 1 della Costituzione, ed è in quella previsione che interpreto il concetto di sovranità e il suo esercizio da parte del popolo”.
A cura di Annalisa Cangemi
6.015 CONDIVISIONI

Il premier Conte è intervenuto per la prima volta all'Assemblea generale dell'Onu: "Il sovranismo è nella nostra Costituzione: la sovranità appartiene al popolo. Il fatto di pensare, di prestare attenzione ai bisogni e alle attese delle persone, cercare di impostare una linea politica generale ed economica cercando di soddisfare le esigenze delle persone, se lo volete chiamare sovranismo chiamiamolo sovranismo ma è nella nostra Costituzione". È quanto ha detto in conferenza stampa, sottolineando uno dei suoi passaggi del suo discorso. "Siamo inseriti negli organismi internazionali, da tempo gli stati sovrani hanno operato la scelta di inserirsi nell'ambito di organizzazioni sovranazionali, sono processi per certi versi inevitabili, noi siamo collocati nei tradizionali ordinamenti e non li rinneghiamo, si tratta di perseguire il multilateralismo in modi efficaci, occorre anche rivedere quel che è stato fatto e delineare nuove strategie più efficaci e al passo con i tempi".

"Quando qualcuno ci accusa di sovranismo e populismo amo sempre ricordare che sovranità e popolo sono richiamati dall'articolo 1 della Costituzione, ed è in quella previsione che interpreto il concetto di sovranità e il suo esercizio da parte del popolo".

Ma questo, ha assicurato il premier, "non modifica la tradizionale posizione dell'Italia all'interno della comunità internazionale e di conseguenza nei confronti delle Nazioni Unite. Sicurezza, difesa della pace e dei valori che meglio la preservano, promozione dello sviluppo e dei diritti umani sono obiettivi che condividiamo e vogliamo continuare a perseguire con coraggio e convinzione, dal piano nazionale a quello globale".

"Vogliamo Nazioni Unite vicine alle persone, in grado di rispondere alle loro esigenze di sicurezza e di benessere, pronte a proteggerle dalle insidie della globalizzazione, che offre molte opportunità ma è capace anche di produrre effetti perversi". E sull'operato del suo governo ha aggiunto: "Sono queste le medesime priorità che il governo italiano ha posto alla base della sua azione. Non considero infatti, prima ancora che politicamente, moralmente accettabile un'azione di governo che non si preoccupi adeguatamente di assicurare a tutti i cittadini condizioni di vita eque e pienamente dignitose".

6.015 CONDIVISIONI
Rai, Grillo a Conte: "È specialista dei penultimatum". Il leader replica: "Ha fatto una battuta"
Rai, Grillo a Conte: "È specialista dei penultimatum". Il leader replica: "Ha fatto una battuta"
Conte dice sì al patto di Letta per la manovra: "Al tavolo si parli anche di riforme costituzionali"
Conte dice sì al patto di Letta per la manovra: "Al tavolo si parli anche di riforme costituzionali"
L'affondo di Conte alla Rai sulle nomine: "M5s non andrà più sulle sue reti"
L'affondo di Conte alla Rai sulle nomine: "M5s non andrà più sulle sue reti"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni