110 CONDIVISIONI
1 Ottobre 2022
16:07

Usa lo scooter per sfondare la vetrina e rubare i soldi dalla cassa del locale. Il furto a Chiaia

A Napoli col motorino nel negozio per rubare soldi in cassa. Denuncia di Borrelli (Europa Verde):”Serve repressione durissima o presto piangeremo un morto innocente”
A cura di Redazione Napoli
110 CONDIVISIONI

Lo scooter usato come ariete. Incurante anche del fatto che dalle telecamere di videosorveglianza si possa risalire tranquillamente alla targa: chissà se è rubato o se la targa è sottratta ad un altro motorino. Fatto sta che il ladro in azione non ha problemi a fare ciò che vuole, manco non fossimo al centro di Napoli.

E invece l'ennesimo furto ai danni di un esercizio commerciale si è consumato nel centralissimo quartiere Chiaia, poco dopo le 7 del mattino, non a notte fonda. Come si vede dalle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza, un uomo ha utilizzato il proprio motorino per sfondare la porta d'ingresso di un negozio. Una volta dentro si è subito diretto verso la cassa e ha sottratto 400 euro, probabilmente il cosiddetto "fondo cassa" del negozio, ovvero una cifra minima lasciata nel registratore di cassa per le spese o per dare il resto se c'è un acquirente mattutino con soldi cash.

Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde e neo-deputato, ha pubblicato negli ultimi 2-3 giorni tanti video di rapine violentissime o furti in pieno giorno, tra Napoli e la sua area metropolitana. Non che prima non vi fossero episodi simili. Semplicemente ormai è prassi per i commercianti danneggiati, picchiati, derubati e arrabbiati, "socializzare" i filmati di videosorveglianza anziché consegnarli solo alle forze dell'ordine. Scrive Borrelli:

Stiamo assistendo  ad una vera e propria emergenza di furti e rapine. Non c'è giorno che passi senza che sia consumato uno di questi reati, spesso accompagnati da una violenza inaudita. Pochi giorni fa un tabaccaio è finito in ospedale dopo essere stato pestato da 5 rapinatori armati di pistole e addirittura un fucile.

A Barra sono stati esplosi dei colpi di pistola durante una tentata rapina ad un distributore di carburanti, il 25 settembre scorso. Ora è toccato al centro di Napoli, con il furto avvenuto a Chiaia.

I commercianti e i tanti cittadini per bene di tutto il napoletano sono esasperati e la pazienza è ormai finita. Molti iniziano a reagire e senza una dura reazione dello Stato presto piangeremo un morto.

110 CONDIVISIONI
Controlli dell'Asl ai baretti di Chiaia: chiusi 6 locali, 50 chili di cibo sequestrati e distrutti
Controlli dell'Asl ai baretti di Chiaia: chiusi 6 locali, 50 chili di cibo sequestrati e distrutti
Abusi edilizi, rifiuti e automobili rubate: raffica di controlli nei campi rom a Giugliano
Abusi edilizi, rifiuti e automobili rubate: raffica di controlli nei campi rom a Giugliano
Tentano di rubargli il Rolex e gli sparano due colpi di pistola mentre è in auto a Casoria
Tentano di rubargli il Rolex e gli sparano due colpi di pistola mentre è in auto a Casoria
Si ferma il cuore del neonato. Corsa in ospedale con i carabinieri gli salva la vita
Si ferma il cuore del neonato. Corsa in ospedale con i carabinieri gli salva la vita
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni