Una raccolta fondi per Michele, il 23enne di Lusciano il cui allevamento di api è stato distrutto da un incendio doloso  a Trentola Ducenta nella notte tra sabato e domenica scorsi. A portargli il proprio sostegno anche l'assessore regionale all'agricoltura Nicola Caputo, il professore del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali della Federico II Vincenzo Peretti e Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale della Campania. Michele, 23 anni, ha perso nell'incendio quasi tutto l'allevamento di api: 80 arnie e 700mila esemplari, scomparsi nelle fiamme.

Dalle indagini in corso da parte dei carabinieri di Aversa, ci sono pochi dubbi sulla responsabilità umana nella vicenda: ignoti hanno scavalcato la recinzione, appiccato un incendio alimentandolo con dei copertoni, quindi hanno preso le arnie e le fanno scaraventate tra le fiamme, distruggendo quasi l'intero allevamento del giovane di Lusciano. "Un danno enorme alla vigilia della raccolta del miele. Noi, però, non ci arrendiamo, crediamo nel nostro lavoro, creato con i risparmi di una vita della mia famiglia, nella nostra terra e confidiamo nelle forze dell’ordine, ci auguriamo che possano presto individuare i balordi che ci hanno fatto questo", ha detto Michele, che non intende rinunciare alla sua passione dell'apicoltura. "Noi siamo dalla parte della gente come Michele, delle persone oneste e perbene, non le abbandoneremo mai perché la Campania ha bisogno di loro e non del mito dei criminali e dei rapinatori", ha commentato il Consigliere Borrelli, presidente della commissione agricoltura. E intanto è già partita una raccolta fondi su internet per aiutare il giovane a riprendere al più presto la propria attività.