Sono tutti negativi i tamponi effettuati sui 16 migranti – si tratta di 14 uomini e 2 donne, di nazionalità irachena e afghana – che nella serata sono sbarcati nella Baia di Ieranto, a Massa Lubrense, perla della Penisola Sorrentina, destinazione insolita per chi dall'Africa e dal Medio Oriente cerca di arrivare in Italia con i tristemente noti "viaggi della speranza". I migranti, come impongono le norme anti-Covid che vigono in questo periodo di emergenza sanitaria, sono stati sottoposti a tampone dall'Asl Napoli 3 Sud, competente sul territorio, nella Sala delle Sirene del Comune di Massa Lubrense, che il sindaco Lorenzo Balduccelli ha deciso di aprire loro per la notte in cui sono arrivati in città. Intanto, resta ancora da chiarire come i 16 migranti siano arrivati in Penisola Sorrentina.

Il ringraziamento del sindaco alla cittadinanza

Nella giornata di ieri, dopo la frenesia della serata precedente, dello sbarco e dell'accoglienza dei migranti, il sindaco Balduccelli ci ha tenuto a ringraziare tutti coloro che si sono prodigati per aiutare i migranti, come la signora Rosa, la proprietaria della salumeria Olga's che, martedì sera, ha riaperto bottega per dare cibo e acqua alle 16 persone appena sbarcate. "Ringrazio di cuore quanti sono intervenuti a tutti i livelli in questa pagina inconsueta per noi. Non siamo abituati a queste situazioni non essendo una zona di “sbarchi”. Siamo decisamente “fuori rotta” e non mi spiego come sia potuto accadere. Oggi mi sento di dire come Sindaco che tutti hanno fatto la loro parte: i cittadini di Nerano, la struttura comunale, le Forze dell’Ordine, la Protezione Civile e l’Asl. Di questo grande senso di responsabilità sono grato a nome mio e di tutta l’Amministrazione Comunale" ha detto il primo cittadino.