215 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Trascina per i capelli un’infermiera all’Ospedale del Mare: “Era stanca di aspettare”

Ha trascinato per i capelli e per diversi metri un’infermiera all’Ospedale del Mare perché stanca di aspettare: un vero e proprio “strascino” alla napoletana.
A cura di Giuseppe Cozzolino
215 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Una infermiera trascinata per i capelli da una paziente in attesa di essere visitata: è quanto accaduto all'Ospedale del Mare di Napoli, all'interno del triage. L'infermiera è stata poi medicata dai colleghi del pronto soccorso stesso, e se la caverà con una prognosi di cinque giorni. Lo fa sapere l'associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, che da tempo testimonia le varie aggressioni negli ospedali dell'Azienda Sanitaria Locale di Napoli 1 Centro, competente per il territorio urbano del capoluogo partenopeo, e quelli dell'Azienda Sanitaria Locale di Napoli 2 Nord, che invece è competente per la provincia nord ed occidentale di Napoli).

L'aggressione, la ventesima da inizio anno nei due distretti, è avvenuta a causa di una attesa "prolungata" per una visita: la donna, in attesa del proprio turno, si sarebbe scagliata contro l'infermiera, spiega l'associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, trascinandola per i capelli (quello che in napoletano viene chiamato "lo strascino") per diversi metri. Alla fine l'infermiera ha dovuto rivolgersi ai colleghi per le cure del caso. "Ancora una donna aggredita durante il suo orario di servizio, le tutele sono ancora insufficienti", spiegano dall'associazione. La vittima se la caverà con una prognosi di cinque giorni. Aggressioni al personale medico e infermieristico che continuano nonostante ora sia possibile procedere d'ufficio da parte delle forze dell'ordine, e dunque anche senza le denunce da parte di chi le subisce: pene che, tra l'altro, sono particolarmente severe sia a livello economico sia a livello penale. Ma che non sono servite finora a rallentare il triste fenomeno.

215 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views