L'intera cittadinanza di Arzano verrà sottoposta a tampone: lo ha annunciato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso dell'abituale diretta Facebook che tiene ogni venerdì da quando la pandemia di Coronavirus è cominciata. Arzano, nella provincia di Napoli, è già stata dichiarata zona rossa a partire dallo scorso 21 ottobre, dopo i numerosi contagi che si sono registrati in città: un positivo ogni circa 300 abitanti, come ha fatto sapere De Luca. Ecco perché tutti gli abitanti, circa 34mila, verranno sottoposti a tampone, al fine di tracciare un quadro epidemiologico completo di tutta la città. Come ha precisato il governatore campano, i tamponi verranno effettuati in ordine alfabetico, domenica e lunedì, nelle scuole adibiti a seggi comunali durante le elezioni: domenica sono chiamati ad essere sottoposti a tamponi i cittadini dalla lettera A alla lettera M; lunedì dalla lettera M alla lettera Z.

De Luca: "In Campania bisogna chiudere tutto"

Nel corso della diretta, Vincenzo De Luca ha annunciato, tema centrale del suo discorso, di aver chiesto al Governo di istituire nuovamente il lockdown a livello nazionale, ma soprattutto per la Campania. In regione, nelle ultime 24 ore, si registra infatti un nuovo record di nuovi contagi: 2.280 su 15.800 tamponi. "Dobbiamo chiudere tutto per un mese, 40 giorni e poi si vedrà ma senza soluzioni drastiche non possiamo reggere" ha dichiarato il governatore della Campania, ribadendo di non voler vedere, come era successo a Bergamo nel corso della prima ondata, i camion militari pieni di bare sfilare per le strade delle città campane.