Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

I carabinieri lo hanno intercettato nel complesso del Policlinico Federico II di Napoli, si aggirava tra i viali in macchina. E, nell'automobile, i militari hanno trovato droga e soldi: 6 dosi di cocaina e 2.510 euro in contanti. In manette, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio, il 40enne napoletano Giovanni Cavallino, residente nella zona di Miano, periferia nord di Napoli.

L'uomo è stato notato dai carabinieri della compagnia Vomero in uno dei viali dell'azienda ospedaliera. Pregiudicato, è stato fermato per un controllo, prima sulle generalità, poi proseguito con la perquisizione, abitacolo compreso. Anche i soldi sono stati sequestrati, ritenuti provento dello spaccio di droga.

Ulteriori indagini sono in corso per capire se il quarantenne usasse il policlinico per non percorrere le strade cittadine, in modo da evitare eventuali controlli delle forze dell'ordine, o se invece si incontrasse con i clienti tra i padiglioni dell'ospedale, dove credeva che sarebbe passato inosservato. Da chiarire anche come sia entrato nell'area dell'azienda ospedaliera: gli accessi ai varchi sono infatti controllati e non è possibile entrare con le automobili se non per giustificato motivo.

Cavallino è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio. Era stato già arrestato per reati di droga nel 2017 e nel 2018. L'ultima volta, era nel mese di aprile, fu bloccato dopo un inseguimento tra le strade di Marano: incappato in un posto di blocco, tentò la fuga in scooter ma venne raggiunto in breve e accusato quindi anche di resistenza a pubblico ufficiale; addosso aveva 9 dosi di cocaina e 400 euro in contanti.