Covid 19
6 Agosto 2020
19:40

“Solo 1 ristorante su 10 chiude per ferie a Napoli: vacanze annullate per non fallire dopo Covid”

Nelle due settimane centrali di Ferragosto gran parte dei negozi e delle attività commerciali di Napoli e provincia rimarrà regolarmente aperta. Emerge da uno studio di Confesercenti Napoli e Campania. Il motivo, spiega il presidente Vincenzo Schiavo, è che dopo il lockdown molte imprese sono costrette a rinunciare alle ferie estive nella speranza di fatturare per non dover dichiarare fallimento.
A cura di Nico Falco
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

La maggior parte delle attività commerciali di Napoli e provincia rimarrà aperta per tutto il periodo estivo, molte anche a Ferragosto, nella speranza di incassare per allontanare lo spettro del fallimento dopo la crisi economica portata dal coronavirus: in media nel settore della ristorazione ad abbassare le saracinesche sarà solo il 10% delle attività. In particolare a rinunciare alle ferie saranno gli imprenditori del settore della ristorazione: chiuderanno per una settimana solo 3 bar e meno di un ristorante su 10. I dati sono stati elaborati da Confesercenti Napoli e Campania, che ha svolto una indagine facendo un confronto con la situazione degli stessi mesi del 2019.

"Molte nostre aziende – dice il presidente Vincenzo Schiavo – non possono permettersi di andare in vacanza perché non hanno soldi. Restano aperte con la speranza di fatturare, nel tentativo di rimediare alle enormi perdite subite durante il lockdown. C'è la speranza di una inversione di tendenza che al momento non è prevista ed è probabile che resteranno dunque delusi". Nel weekend di Ferragosto chiuderà per ferie solo l'11% delle attività del mondo della ristorazione. "Nei giorni a cavallo di Ferragosto – dice Schiavo – nel settore abbigliamento resteranno aperti solo i negozi presenti nei centri commerciali che rappresentano il 12% del totale. Il 90% circa dei ristoranti di Napoli e provincia, nello stesso periodo, resterà invece aperto. Anche i supermercati, in larghissima parte, resteranno aperti nei giorni più caldi ma con personale ridotto".

In media, secondo lo studio di Confesercenti, nella prima e nella seconda settimana delle due centrali di agosto soltanto il 10% delle attività di Napoli e provincia resterà chiuso. "Nella ristorazione – conclude Vincenzo Schiavo – solo il 7% degli esercenti e il 33% dei bar chiuderà per una settimana. Confrontando i dati con quelli relativi allo stesso periodo dello scorso anno, si evince che circa il 40% delle imprese non può più permettersi di andar in ferie".

32420 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni