12 Giugno 2021
9:45

Sgambamento e area picnic: si espande il Centro d’Accoglienza per cani di Napoli

Il Comune di Napoli ha approvato una delibera per “espandere” La Collina di Argo, il centro municipale di accoglienza per cani: previste un’area di sgambamento, una di picnic, una per agility ed anche un crematorio per animali familiari. L’assessora Menna: “Puntiamo a migliorare l’ambiente urbano del quartiere”.
A cura di Giuseppe Cozzolino

Approvata dal Consiglio Comunale di Napoli una delibera per l'espansione de "La Collina di Argo", che da centro d'accoglienza per cani di Napoli punta a diventare, almeno nelle intenzioni, un centro di salute e benessere per i cittadini. Diverse le espansioni previste per il centro che sorge su via Janfolla, periferia cittadina, ed inaugurato proprio a gennaio di quest'anno, dopo continui rinvii durati anche diversi anni, caratterizzati da annunci e continui dietrofront.

Lo ha spiegato la consigliera comunale Francesca Menna, firmataria della delibera, che ha indicato anche quali saranno i punti cardine del progetto: un'area di sgambamento (queste ultime quasi totalmente assenti o comunque insufficienti per una città come Napoli capoluogo che conta quasi un milione di abitanti) annessa ad un'area picnic, ma anche un crematorio per animali familiari ed un'altra area dedicata a percorsi di "agility", per promuovere l'attività fisica interconnessa tra animali e padroni.

“Questa progettualità determina un miglioramento dell'ambiente urbano del quartiere", ha spiegato l'assessora Francesca Menna, "costruendo sinergie fra enti pubblici e le sue eccellenze nel campo della salute dell'uomo e degli animali. Si contribuisce in questo modo alla mission della struttura la cui funzione non è solo quella di un centro di accoglienza per cani senza padrone, ma diventa un vero e proprio polo di salute interspecifica e della cultura ambientalista", ha concluso ancora la Menna.

G20, disoccupati e centri sociali manifestano al porto di Napoli: bloccate le merci in arrivo
G20, disoccupati e centri sociali manifestano al porto di Napoli: bloccate le merci in arrivo
A Napoli il frigo depositato al centro dell'incrocio
A Napoli il frigo depositato al centro dell'incrocio
G20, disoccupati e centri sociali manifestano al porto di Napoli: blocco delle merci in arrivo
G20, disoccupati e centri sociali manifestano al porto di Napoli: blocco delle merci in arrivo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni