184 CONDIVISIONI
Covid 19
15 Luglio 2021
15:53

Servirà il green pass per assistere alla Festa di Sant’Anna a Ischia

La tradizionale Festa di Sant’Anna a Ischia, che affonda le sue radici nel 1932, tornerà il prossimo 26 luglio: per assistervi, bisognerà essere dotati del green pass, che si ottiene se si è completato il ciclo vaccinale contro il Covid, se si è guariti negli ultimi sei mesi o se si è negativi al tampone nelle ultime 48 ore.
A cura di Valerio Papadia
184 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Mentre il Governo discute sulla possibilità di adottare il "modello francese", ovvero di estendere l'utilizzo del green pass come conditio sine qua non per accedere anche a bar, ristoranti, mezzi pubblici ed eventi, a Ischia l'amministrazione comunale prende già provvedimenti in tal senso: per assistere, il prossimo 26 luglio, alla Festa di Sant'Anna – che ha radici profonde, nel 1932, considerato l'evento clou dell'estate ischitana – bisognerà appunto essere in possesso del green pass europeo, rilasciato a coloro che hanno completato il ciclo vaccinale contro il Coronavirus, che sono guariti dal Covid-19 negli ultimi sei mesi o che sono risultati negativi a tampone – molecolare o antigenico – nelle ultime 48 ore.

Chi ha il green pass, dunque, potrà accedere al Piazzale delle Alghe, al Pontile Aragonese e agli scogli che si affacciano sulla Baia di Cartaromana, considerati il luogo principale della festa di Sant'Anna: l'evento sarà comunque limitato e saranno uomini della Protezione Civile e della Polizia Municipale a controllare che chi entra nell'area designata sia effettivamente in possesso del green pass. Il provvedimento non vale per coloro che assisteranno alla festa dalle proprie imbarcazioni o che si recheranno nel borgo di Ischia Ponte per raggiungere negozi e ristoranti.

La manifestazione, dunque, quest'anno prevede una formula riveduta a causa della pandemia di Coronavirus, "in grado di contemperare l’appeal di un rito collettivo quasi secolare, che da sempre attrae flussi imponenti di isolani e turisti, con l’indifferibile contenimento dei rischi legati alla diffusione del Covid" come ha detto il sindaco di Ischia, Enzo Ferrandino. "Sarà soprattutto una Festa di rinascita" ha invece dichiarato Salvatore Ronga, direttore artistico della Festa di Sant'Anna. La decisione è stata presa per salvaguardare la salute di cittadini e turisti: a maggio, grazie a una massiccia campagna di vaccinazione voluta dal governatore De Luca, Ischia – così come Capri e Procida – è stata dichiarata Covid free.

184 CONDIVISIONI
27596 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni