Due furti in due giorni nella sede dell'Avis di Sant'Anastasia, nella provincia di Napoli. Sia nella notte tra sabato e domenica, sia questa notte, ignoti si sono introdotti nei locali della sede dell'associazione dei donatori di sangue, rubando defibrillatori, tv, mascherine protettive, gel igienizzante e bilance pesa sangue; questa notte, addirittura, i malviventi hanno rubato anche l'automobile dell'associazione, una vecchia Mercedes che da mesi era parcheggiata all'esterno della sede.

"Ennesima beffa. Ora 01.50, noi volontari su una chiamata di un nostro donatore siamo corsi nella sede Avis Sant'Anastasia e abbiamo subito l'ennesimo furto della giornata… Hanno rubato l'auto associativa… Noi come direttivo ce la metteremo tutta per ripristinare il tutto ma sarà difficile perché è dura affrontare delle enormi spese… E anche questa notte ringraziamo questi non so se chiamarli signori che ci sono venuti a trovare… Grazie infinitamente Avis comunale Sant’Anastasia" si legge sulla pagina Facebook dell'Avis di Sant'Anastasia in un post pubblicato questa mattina.

I volontari dell'associazione di donatori di sangue avevano pubblicato su Facebook anche le immagini del furto subito nella notte tra sabato e domenica: "L’Avis di Sant’Anastasia ringrazia coloro che questa notte ci sono venuti a rubare. Questa mattina 30 donatori volontari erano disposti a donare la loro vita per salvarne altre 60. Grazie a voi per questo bel dono di vita…". Poco dopo, però, la sede era già stata ripristinata e tornata operativa, con i volontari che sono accorsi numerosi per donare il sangue. Questa notte, però, la scoperta dell'ennesimo furto.