Ha visto in strada la ex compagna con il nuovo fidanzato e, accecato dalla rabbia, ha aggredito entrambi, minacciandoli con un coltello: è accaduto a Salerno, dove un uomo – V.S. le sue iniziali, classe 1970 – è stato arrestato dalla Polizia di Stato. L'uomo non si rassegnava alla fine della relazione con la donna e, già in passato, aveva cominciato ad assumere comportamenti ossessivi e persecutori nei suoi confronti, a tal punto che era stato emanata una misura cautelare di divieto di avvicinamento alla donna, nonché il divieto di frequentare i luoghi vicini all'abitazione e al posto di lavoro della donna.

Il provvedimento nei suoi confronti non ha però impedito al 50enne di continuare con gli atti persecutori nei confronti della sua ex compagna, anzi: da quando era venuto a conoscenza della nuova relazione della donna, aveva intensificato lo stalking nei suoi confronti, con minacce, offese, appostamenti e pedinamenti. Nella serata di ieri, poi, l'uomo ha individuato la donna nel pieno centro di Salerno mentre passeggiava insieme al nuovo compagno: il 50enne si è avvicinato alla coppia e li ha minacciati, anche con l'ausilio di un coltello, aggredendoli poi fisicamente.

Un passante ha assistito alla scena e ha allertato le forze dell'ordine: sul posto sono arrivati gli agenti della Sezioni Volanti della Questura di Salerno, che hanno sorpreso l'uomo mentre cercava di forzare il portone di uno stabile, all'interno del quale la coppia, per sfuggire alla furia dell'aggressore, si era rifugiata. Gli agenti lo hanno bloccato e arrestato per atti persecutori: dopo le formalità di rito, per l'uomo si sono aperte le porte del carcere di Salerno. I poliziotti hanno sequestrato anche il coltello con il quale l'uomo ha minacciato e aggredito la ex e il suo nuovo compagno.