194 CONDIVISIONI

Rischia la vita dopo il parto per una emorragia interna all’utero: salvata al Ruggi di Salerno

Una donna ha avuto una imprevista emorragia interna all’utero subito dopo il parto, ma è stata salvata dai medici dell’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Giuseppe Cozzolino
194 CONDIVISIONI
Immagine

Ha rischiato di morire mentre dava alla luce il suo secondogenito, ma i medici dell'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno sono riusciti a salvarle la vita. La donna ha così potuto riabbracciare il suo bambino e ricongiungersi con i familiari. La vicenda è accaduta nell'ospedale salernitano nei giorni scorsi, dopo che la donna durante il parto ha avuto una forte emorragia interna all'utero: ma fortunatamente, l'intervento immediato dei medici quidati dal dottor Mario Polichetti è riuscito ad evitare il peggio.

Tutto è iniziato quando la donna, di origini nigeriane, durante il parto è stata colpita da una sindrome rara quanto insidiosa: l'infarcimento emorragico dell'utero, ovvero la contrattività dello stesso nella fase post operatoria. Questo ha fatto sì che la donna avesse non un'atonia "tradizionale" per perdite di sangue esterne all'utero, ma invece interne: un serio problema che ha fatto sì che dunque la donna rischiasse la vita subito dopo il parto. A quel punto i medici del Reparto di Gravidanza a Rischio dell'Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno, diretto dal dottore Mario Polichetti, sono immediatamente intervenuti, asportandole l'utero ed interrompendo così l'emorragia interna. Una volta stabilizzatisi i parametri, la donna ha potuto superare le ultime criticità e riabbracciare il suo bambino. Soddisfazione anche dal dottor Mario Polichetti, che ha ringraziato la sua équipe che "con con determinazione e tempestività, è riuscita a gestire la complessa situazione", salvando così la vita della giovane mamma.

194 CONDIVISIONI
Al Ruggi di Salerno un macchinario per curare tumori alla prostata: "Evita gli interventi"
Al Ruggi di Salerno un macchinario per curare tumori alla prostata: "Evita gli interventi"
Fisioterapia e riabilitazione da remoto, una nuova tecnica all'ospedale Ruggi di Salerno
Fisioterapia e riabilitazione da remoto, una nuova tecnica all'ospedale Ruggi di Salerno
Neonato non dà segni di vita, salvato dalla polizia ad Avellino dopo corsa disperata in autostrada
Neonato non dà segni di vita, salvato dalla polizia ad Avellino dopo corsa disperata in autostrada
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views