Un calcio a sorpresa nello sportello del treno in partenza e il finestrino va in frantumi. Un atto vandalico senza motivo compiuto da un giovane nella stazione Eav della Circumvesuviana di Sant'Anastasia davanti a tanti passeggeri testimoni e ripreso anche dalle telecamere interne. Il fatto è accaduto il pomeriggio del 3 marzo, alle ore 19. A raccontarlo il presidente dell'Eav, Umberto De Gregorio, che ha pubblicato anche le immagini del gesto. Per il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, si tratta di “piccoli delinquenti che vanno arrestati quanto prima”.

“Ha aspettato la partenza del treno per colpire”

L'episodio è stato raccontato in dettaglio dal presidente Eav Umberto De Gregorio: “Tre ragazzi si avvicinano al treno, aspettano che scendano i viaggiatori, che si richiuda la porta e mentre il treno riparte uno di loro sferra un violento calcio sul finestrino che va in mille pezzi. Per miracolo nessun passeggero a bordo si fa male. Un gesto folle, insano, senza giustificazione alcuna. Contro questa deriva morale e sociale non ci sono controlli che tengono. Occorre rifondare la coscienza”.

De Luca: "Arrestateli"

A stretto giro interviene anche il governatore Vincenzo De Luca, che invoca “misure severe contro i delinquenti ripresi dalle telecamere”. “È capitato in queste ore – dice De Luca – un episodio vergognoso alla stazione Eav di Sant'Anastasia. Sono scesi i passeggeri dal treno. Quando si sono chiuse le porte e il treno ha cominciato a ripartire, un gruppo di givoani delinquenti ha preso a calci uno sportello, ha sfondato il vetro mentre partiva. Meno male non si è fatto male nessuno. Una piccola banda di delinquenti. Le telecamere hanno ripreso, mi auguro siano arrestati quanto prima”.

A Torre del Greco, l'Eav sospende la fermata Sant'Antonio

Nelle stesse ore, l'Eav decide di sopprimere da domani a causa dei troppi atti vandalici la fermata di via Sant'Antonio della Circumvesuviana di Torre del Greco, delle linee Napoli-Sorrento e Napoli-Poggiomarino, “considerata la vicinanza delle stazioni limitrofe, allo scopo di preservare i viaggiatori da eventuali aggressioni”. “Tutti i treni in transito – conclude – previsti dall'attuale programma di esercizio da domani non effettueranno la fermata di via Sant'Antonio”.