Covid 19
1 Settembre 2021
7:30

Obbligo di green pass su treni, aerei, navi: in Campania controlli rafforzati. Oggi protesta no-vax

Da oggi 1 settembre è obbligatorio esibire il green pass vaccinale per poter usufruire dei trasporti a lunga percorrenza: treni, aerei, navi. In Campania predisposti maggiori controlli ai gate portuali e nelle stazioni ferroviarie principali. Forze dell’ordine pronte anche ad intervenire per evitare il blocco delle stazioni annunciato anche a Napoli dai manifestanti “no-vax” e “no-pass”
A cura di Redazione Napoli
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Da oggi, 1 settembre 2021, in tutta Italia è obbligatorio l'uso del green pass per salire su mezzi di trasporti a lunga percorrenza (escluso dunque il trasporto cittadino): treni, navi, aerei e autobus. Il green pass, lo ricordiamo, è quel documento che attesta la doppia dose di vaccino anti-Covid. In tutta la Campania le prefetture, su impulso del ministero dell'Interno, hanno predisposto un rafforzamento dei servizi di vigilanza e l'intensificazione dei controlli non solo nelle principali stazioni ferroviarie in cui ci sono treni interregionali e ad alta velocità, ma anche ovviamente allo scalo aeroportuale di Napoli-Capodichino e al porto del capoluogo campano.

L'obbligo di esibire il cosiddetto "passaporto vaccinale", nato come come misura per contrastare la diffusione della pandemia da Covid, ma soprattutto per incentivare ulteriormente al vaccino, è in vigore fino al 31 dicembre 2021, attuale termine di cessazione dello stato di emergenza salvo ulteriori proroghe.

Le proteste dei No-Vax e No-Pass in Campania

Da questa mattina, i controlli sono maggiori anche a causa del minacciato blocco dei treni da parte del popolo "No green Pass" e "No vax, no mask". Sono annunciate manifestazioni di blocco del traffico ferroviario per oggi e anche per domani.  La ministra dell'Interno Luciana Lamorgese ieri ha detto che «non saranno ammesse illegalità in occasione delle iniziative di protesta nei pressi delle stazioni ferroviarie». Un servizio di vigilanza rafforzato che non riguarda solo la polizia, bensì interforze: tutte le forze dell'ordine infatti, a partire dai carabinieri, sono allertate.

27579 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni