Da quando la Campania è in zona gialla, ovvero dallo scorso 26 aprile, sempre più persone stanno prendendo d'assalto bar e ristoranti – quelli che hanno spazi all'esterno sono aperti a pranzo e cena – ma anche lungomari, parchi pubblici e, naturalmente, visto l'approssimarsi della bella stagione, spiagge. A Napoli, però, soprattutto nel weekend, sulle spiagge cittadine si verificano troppi assembramenti: questo ha spinto il sindaco Luigi De Magistris a emanare una nuova ordinanza con la quale ha disposto la chiusura delle principali strade cittadine che danno accesso alle spiagge, le strade che portano al mare; l'ordinanza sarà in vigore ogni venerdì, sabato e domenica del corrente mese di maggio. Come indicato dal monitoraggio dell'Iss, la Campania rimarrà in zona gialla anche la prossima settimana: la conferma ufficiale dovrebbe arrivare nel pomeriggio, con la firma dell'ordinanza da parte del ministro della Salute Roberto Speranza.

"Si raccomanda a tutti i cittadini di osservare comportamenti responsabili, ispirati al principio della massima cautela e prudenza, osservando il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e dell’uso della mascherina" si legge nelle indicazioni finali. Il primo cittadino partenopeo, inoltre, ricorda che "l'inosservanza di detti comportamenti responsabili prevede l'applicazione di sanzioni".

Napoli, chiuse le strade che portano al mare: ecco quali sono

Ecco, di seguito, le strade che saranno chiuse ogni venerdì, sabato e domenica di maggio, come indicato dall'ordinanza del sindaco De Magistris:

  • via Franco Alfano
  • via Ferdinando Russo
  • discesa Gaiola
  • via Coroglio
  • via Nisida
  • via Marechiaro