1.350 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
20 Luglio 2020
12:41

Napoli avrà una nuova metro: la L10, da piazza Cavour ad Afragola. Treni senza guidatore

Una nuova metropolitana Linea 10 nascerà a Napoli per collegare piazza Cavour alla stazione dell’Alta Velocità di Afragola. Si chiamerà Lan (Linea Afragola-Napoli) lungo un percorso di 13 km, con 13 stazioni che passeranno per 4 Comuni: Napoli, Casavatore, Casoria e Afragola. Sarà una metropolitana leggera, completamente automatica e senza guidatore. Trasporterà 150mila passeggeri al giorno (42milioni all’anno, 7.500 nelle ore di punta). Nel 2021 le gare per il progetto definitivo.
A cura di Pierluigi Frattasi
1.350 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

Una nuova metropolitana Linea 10 nascerà a Napoli, per collegare piazza Cavour alla stazione dell'Alta Velocità di Afragola. Lo studio di fattibilità tecnico-economica-finanziaria, realizzato dalla Rti che vede la società spagnola Idom Sa mandataria, con la napoletana Tecnosistem  Spa mandante e Rocksoil spa e altri, è stato presentato oggi alla Regione Campania. La nuova metropolitana si chiamerà Lan (Linea Afragola-Napoli) lungo un percorso di 13 km, con 13 stazioni che passeranno per 4 Comuni: Napoli, Casavatore, Casoria e Afragola. Sarà una metropolitana leggera, completamente automatica e senza guidatore (driverless, di tipo GoA 4). Trasporterà 150mila passeggeri al giorno (42milioni all'anno, 7.500 nelle ore di punta) e costerà circa 1,6 miliardi di euro, attinti in parte dai fondi europei del ciclo 2021-2027.

Linea 10, mini-stazioni per ridurre tempi e costi

Il nuovo metrò leggero di Napoli sarà lungo 55 metri e avrà una capienza di 430 passeggeri per ogni treno. Le banchine saranno corte: avranno una lunghezza di 60 metri, in questo modo si ridurrà l'ingombro delle stazioni e l'impatto sul territorio, riducendo i tempi di costruzione, quelli per i permessi e i costi per gli scavi archeologici.

Linea 10, 13 stazioni da piazza Cavour ad Afragola

Le 13 stazioni, secondo lo scenario più favorevole, saranno Cavour, Foria, Carlo III, Ottocalli, Leonardo Bianchi, Di Vittorio, Casavatore San Pietro, Casoria Casavatore, Casoria Centro, Casoria Afragola, Afragola Garibaldi, Afragola Centro e Afragola AV. Ci saranno 4 punti di interscambio intermodale: in piazza Cavour con le metrò L1 e L2, in piazza Di Vittorio con la costruenda stazione dell'Eav che chiuderà l'anello metropolitano della L1, con la Rfi di Casoria e con la stazione AV di Afragola, dove in futuro confluiranno anche l'AV Roma, AV Bari, la Circumvesuviana e le linee regionali ferroviarie. È previsto anche un collegamento meccanizzato con la stazione Linea 1 Colli Aminei, attraverso una galleria sotterranea con tapiroulant.

La Linea 10 costerà 1,6 miliardi di euro

La Linea 10 Afragola Napoli costerà 1,6 miliardi. Ma lo scenario più favorevole dei 5 inclusi nello studio di fattibilità prevede un costo di 1.145 milioni di euro, a fronte di benefici previsti per 2,3 miliardi. A presentare il progetto a Palazzo Santa Lucia, il governatore della Campania Vincenzo De Luca, con il delegato ai Trasporti Luca Cascone, Juan Ramón López Laborda per Idom e l'architetto Giuseppe Grimaldi, direttore di Acamir. Per Laborda, “sono progetti che hanno un impatto fondamentale sulla vita dei cittadini e sono una delle principali ragioni che spingono il nostro lavoro come ingegneri e architetti”. “Il progetto – ha spiegato Giuseppe Grimaldi, direttore Acamir – è stato inserito tra le priorità nel Patto per il Sud. Due gli obiettivi: aumentare gli accessi alla Stazione Afragola Av e colmare il deficit infrastrutturale per l'area nord di Napoli”.

"Tempi medi, nel 2021 le gare per il progetto"

Quando vedrà la luce la nuova Linea 10 di Napoli? I tempi non saranno brevi. Al momento è stato presentato solo lo studio di fattibilità. A dettare la linea è il governatore della Campania, Vincenzo De Luca: "La L10 è un progetto strategico di infrastrutturazione della regione Campania. Un progetto ambizioso, con tempi di realizzazione medi. Un intervento in un'area densamente abitata, la più congestionata dalle Campania probabilmente. Questo dato rappresenta la motivazione dell'opera e anche la criticità. Bisognerà attendere la definizione del progetto definitivo, con la conferenza dei servizi per acquisire i pareri, e poi il progetto esecutivo. Il prossimo anno faremo le gare, decideranno i tecnici le priorità. Il progetto cade alla vigilia nuovo ciclo di fondi europei 2021-27, non a caso, perché l'opera ha un importo finanziario tale da richiedere l'utilizzazione di diversi fondi: europei, regionali, Cipe, ministero infrastrutture, con un costo per ora stimato in 1,6 miliardi di euro. Con tempi medi di realizzazione e prevedibili ulteriori aumenti dei costi e dei tempi. Ma dobbiamo garantirci il finanziamento base. La Regione investe 6 milioni di euro per una progettazione di qualità".

De Luca: "Evitare Afragola bis, no cattedrali nel deserto"

"L'obiettivo di quest'opera – prosegue De Luca – è ridurre i tempi della mobilità e l'emissione di anidride carbonica e usare le reti infrastrutturali ferroviarie. Cercheremo di evitare il bis della stazione di Afragola, opera splendida dal punto di vista architettonico, utile da punto vista trasportistico, ma totalmente separata dalla rete del territorio circostante. Ma possiamo avere una stazione da cui partono i passeggeri mentre intorno c'è il deserto? Noi vogliamo che possa crescere un tessuto urbano ricco, con funzioni superiori e aree di parcheggio dedicate".

Cascone: "Ora parte l'iter amministrativo"

Lo studio di fattibilità ha preso in esame 7 percorsi, dei quali due sono stati scartati. Lo scenario privilegiato prevede un percorso di 13 km, con 13 stazioni. Per Luca Cascone, delegato ai Trasporti della Regione Campania, "ora partirà l'iter burocratico e amministrativo che coinvolgerà i Comuni". "La settimana scorsa – spiega la consigliera regionale Antonella Ciaramella (Pd) – in una riunione con i Comuni abbiamo sottoscritto il progetto finito della Linea 10, con le tavole e i disegni di quella che sarà una vera metropolitana per  unire, finalmente, l’Area Nord di Napoli con il centro città  oltre che con la Stazione dell’Alta Velocità di Afragola e l’Aeroporto. Oggi, con il presidente De Luca abbiamo presentato il progetto che prevede 13 fermate, di cui tre a Casoria e tre ad Afragola, senza dimenticare Casavatore, San Pietro e Arzano. E il prossimo step sarà il collegamento con Caivano, su cui stiamo già lavorando con gli uffici regionali e Ferrovie dello Stato, per recuperare i ritardi burocratici che si sono accumulati a causa dell’emergenza Covid. Nel progetto anche una soddisfazione tutta personale, aver dato voce e risposta all’esigenza di creare un passaggio di accesso sicuro ed agevole tra la Metro Colli Aminei e il quartiere".

1.350 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
563 contenuti su questa storia
La Funicolare di Chiaia chiude sabato 1° ottobre per 6 mesi: attivo un autobus sostitutivo
La Funicolare di Chiaia chiude sabato 1° ottobre per 6 mesi: attivo un autobus sostitutivo
Taglia la strada al bus e gli spacca i vetri: conducente ferito agli occhi dalle schegge ad Aversa
Taglia la strada al bus e gli spacca i vetri: conducente ferito agli occhi dalle schegge ad Aversa
Rischia di essere investita da auto senza freni impazzita, donna salvata da autista di bus a Napoli
Rischia di essere investita da auto senza freni impazzita, donna salvata da autista di bus a Napoli
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni