Luigi De Magistris e Maradona nel 2017
in foto: Luigi De Magistris e Maradona nel 2017

"Per la morte di Maradona a Napoli faremo il lutto cittadino", lo afferma a Fanpage.it l'assessore allo Sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello. Mentre il sindaco Luigi De Magistris twitta: "È morto Diego Armando Maradona, il più immenso calciatore di tutti i tempi. Diego ha fatto sognare il nostro popolo, ha riscattato Napoli con la sua genialità. Nel 2017 era divenuto nostro cittadino onorario. Diego, napoletano e argentino, ci hai donato gioia e felicità! Napoli ti ama". L'ex sindaco Antonio Bassolino: "Oh mama mama mama, sai perché mi batte il corazon, ho visto Maradona, ho visto Maradona: così cantavano mia figlia piccolissima e tutti i bambini napoletani. Anche adesso il nostro cuore batte, ma di tristezza e di dolore, per la sua scomparsa: un bacio, Diego".

Il sindaco De Magistris: "Giornata tristissima"

Sulla scomparsa del Pibe De Oro arriva anche il cordoglio del sindaco Luigi De Magistris: "Pochi minuti fa – dice in un video – abbiamo appreso la terribile notizia della more di Diego Armando Maradona una notizia tragica in un anno pessimo, l'avevamo visto sofferente in qualche immagine di alcuni giorni fa, l'operazione, ma nessuno di noi poteva immaginare a 60 anni, da poco aveva festeggiato il suo compleanno, un epilogo così drammatico. Maradona è Napoli. L'amore di Napoli e dei napoletani è viscerale".

"Nel 2017 – prosegue il primo cittadino – per nostra volontà è divenuto cittadino onorario di Napoli, ma non era necessario un vincolo formale per dimostrare questo legame indissolubile. Però siamo contenti che nell'anagrafe della nostra città ci sia Diego Armando Maradona, attraverso di lui e il calcio, Napoli si riscattò con lo scudetto del 1987. Maradona ha unito tutti i napoletani di tutto il mondo e i tifosi di altre squadre. È stato il più grande e immenso calciatore di tutti i tempi. Un uomo anche discusso nella vita ma per noi Maradona è quello che ha fatto sognare Napoli e i napoletani con la sua unicità. Ci ha dato felicità. Tanta gente ha chiamato i propri figli Diego per la capacità di quest'uomo di riscattare una città su cui calavano sempre pregiudizi e discriminazioni. Oggi per Napoli giornata tristissima. L'abbraccio di tutti i napoletani per la famiglia, nella consapevolezza che quest'amore non finirà mai: è stato un amore vero e grande".

L'ex sindaco Bassolino: "Il mio cuore batte di tristezza"

E l'ex sindaco di Napoli Antonio Bassolino scrive: "Oh mama mama mama, sai perché mi batte il corazon, ho visto Maradona, ho visto Maradona: così cantavano mia figlia piccolissima e tutti i bambini napoletani. Anche adesso il nostro cuore batte, ma di tristezza e di dolore, per la sua scomparsa: un bacio, Diego".