6.826 CONDIVISIONI
La Festa di San Gennaro a Napoli
16 Dicembre 2020
17:59

Miracolo San Gennaro, il sangue non si scioglie nemmeno alle 16.30. Ultimo tentativo alle 18.30

L’ampolla contenente il sangue del Santo Patrono di Napoli è stata portata sull’altre maggiore del Duomo intorno alle 16.30. Anche in questa occasione, il sangue era solido e non si è sciolto. Cresce dunque l’attesa per l’ultima messa della giornata, quella delle 18.30, celebrata dal cardinale Crescenzio Sepe.
A cura di Valerio Papadia
6.826 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La Festa di San Gennaro a Napoli

Il sangue di San Gennaro non vuole saperne di sciogliersi: dopo il mancato miracolo di questa mattina e delle 12, l'ampolla con il sangue del Santo Patrono di Napoli è stata portata nuovamente sull'altare maggiore del Duomo per l'ostensione a distanza dei fedeli, intorno alle 16.30. Il cosiddetto miracolo laico del 16 dicembre – in memoria dello scampato pericolo della tremenda eruzione del Vesuvio del 1631 – non si è però ancora verificato: il sangue nell'ampolla era infatti ancora solido e non si è sciolto. C'è speranza, e dunque tanta attesa, per l'ultima messa, e dunque l'ultimo tentativo, che sarà celebrata nel Duomo di Napoli alle 18.30 dal cardinale Crescenzio Sepe, l'ultima da arcivescovo di Napoli, visto che sta per passare il testimone a Mimmo Battaglia.

Il miracolo del 16 dicembre, detto anche miracolo laico, è il terzo e ultimo prodigio di San Gennaro che si celebra nel corso dell'anno solare: lo precedono il miracolo della prima domenica di maggio – che celebra la traslazione dei resti del Santo Patrono di Napoli – e quello del 19 settembre, data nella quale si festeggia per l'appunto San Gennaro. La liquefazione del sangue del Patrono contenuto nelle ampolle è considerata di buon auspicio per la città e, di contro, il mancato prodigio viene visto come portatore di sventure. Nelle occasione nelle quali, infatti, San Gennaro non ha ripetuto il miracolo, si sono verificati eventi nefasti per la città. Nel 1939-1940, il sangue non si sciolse, e l'Italia fu investita dalla II Guerra Mondiale; nel settembre del 1943, sangue di nuovo solido, e Napoli venne occupata dalle truppe naziste. Ancora, settembre 1973: sangue non liquefatto e a Napoli arriva una devastante epidemia di colera, mentre, con il mancato miracolo del 1980, il terremoto in Irpinia che devastò tutta la Campania. L'ultima volta nel quale il miracolo non si è ripetuto è datata dicembre 2016: pochi mesi dopo numerosi incendi devastarono il Vesuvio, oltre al terremoto a Ischia che causò la morte di due persone.

6.826 CONDIVISIONI
68 contenuti su questa storia
Napoli, miracolo di San Gennaro: il sangue si è sciolto alle ore 10.01
Napoli, miracolo di San Gennaro: il sangue si è sciolto alle ore 10.01
Napoli, si scioglie il sangue di San Gennaro
Napoli, si scioglie il sangue di San Gennaro
239.426 di Peppe Pace
Festa di San Gennaro 2021, si accendono le luci in via Duomo: la cattedrale è uno spettacolo
Festa di San Gennaro 2021, si accendono le luci in via Duomo: la cattedrale è uno spettacolo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni