5.017 CONDIVISIONI
6 Luglio 2022
16:37

“Mia madre, 76 anni, col femore rotto tenuta 8 giorni in barella. Il posto letto solo dopo la denuncia”

Una donna di 76 anni, in attesa di intervento chirurgico per una frattura al femore, è stata ricoverata 8 giorni in barella al Cto di Napoli; il figlio ha sporto denuncia.
A cura di Nico Falco
5.017 CONDIVISIONI
Barelle nei reparti del Cto di Napoli, 3 luglio 2022
Barelle nei reparti del Cto di Napoli, 3 luglio 2022

Il giro tra tre ospedali, fino a trovare quello con un posto libero. Poi il ricovero, formalmente in reparto, ma in realtà su una barella. Otto giorni su quella lettiga, spostata da un reparto all'altro, in attesa dell'operazione. Che non è mai arrivata. E, alla fine, un posto letto, che però è saltato fuori soltanto quando una denuncia (che Fanpage.it ha potuto visionare) era già sul tavolo della Procura. Storia che arriva da Napoli, e più precisamente dal Cto, e che vede protagonista una donna di 76 anni che lo scorso 26 giugno si è fratturata il collo del femore.

A raccontarla a Fanpage.it è il figlio, che dopo aver per più giorni atteso che la 76enne venisse sottoposta all'intervento chirurgico ha preferito farla trasferire in una clinica privata convenzionata di Maddaloni. "Mia madre si è fatta male la sera del 26 giugno – spiega l'uomo – l'abbiamo portata al San Giovanni Bosco e al Cardarelli prima del Cto, dove alla fine è stata accolta. Nella caduta ha riportato anche una ferita al braccio. Quella sera non c'era ortopedici di turno, quindi ci hanno spiegato che l'avrebbero visitata il giorno successivo. E l'hanno sistemata in corsia, su una barella".

Nei giorni successivi la donna, formalmente ricoverata in Ortopedia, è stata trasferita in appoggio in Neurologia. Sempre in barella, perché di posti letto liberi non ce n'erano. "È passata un'intera settimana senza che le facessero nulla – continua l'uomo – ho chiesto spiegazioni, ho mostrato i protocolli dell'Asl secondo i quali dopo i 65 anni le fratture al femore vanno operate entro le 48 ore, se non addirittura 24, per l'alto pericolo di complicazioni, ma mi hanno detto che aspettando non sarebbe cambiato nulla".

Domenica pomeriggio, 3 luglio, visto che la donna era ancora in barella in Neurologia, il figlio è andato a chiedere spiegazioni in Ortopedia. E ci ha trovato un altro paziente in attesa di una volante della Polizia: in reparto c'erano delle blatte, nonostante ci fossero 35 gradi l'aria condizionata nelle camere non funzionava  e parte dei balconi, dove gli altri ricoverati cercavano un minimo di refrigerio, era cantierata. Il giorno successivo, la denuncia alla Procura inviata anche via pec alla direzione sanitaria dell'ospedale.

"Quella stessa mattina – conclude l'uomo – è stato trovato un posto letto in Ortopedia, dopo otto giorni passati in barella. Voglio credere che si sia trattato soltanto di una coincidenza, perché in caso contrario sarebbe mortificante. Intanto, l'intervento chirurgico non era stato ancora fissato e così ho deciso di portare mia madre in una clinica convenzionata; prima del trasferimento le hanno anche, finalmente, immobilizzato il braccio. In ospedale mi hanno spiegato che loro non possono fare più di quello che fanno, che hanno un'unica sala operatoria e carenza di personale. Ma non è possibile che i pazienti, anche gli anziani, siano costretti a ricoveri i queste condizioni inumane".

5.017 CONDIVISIONI
Cerca la madre biologica da quando ha cinque anni:
Cerca la madre biologica da quando ha cinque anni: "Voglio solo abbracciarla"
844.508 di Elia Cavarzan
"Ripresa di nascosto mentre mi cambiavo in cabina": il racconto di Benedetta a Fanpage.it
Va alle giostre con un coltello di 10 centimetri in tasca: 14enne denunciato all'Edenlandia
Va alle giostre con un coltello di 10 centimetri in tasca: 14enne denunciato all'Edenlandia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni