Il caldo africano non concede tregua sul territorio campano: se le giornate di sole erano attese dopo un lungo periodo di clausura causa Covid, è pur vero che in questi giorni la temperatura massima percepita (ovvero quell'indicatore di disagio bioclimatico che tiene conto di umidità e temperatura) segna fino a 36 gradi a Napoli che arrivano a 40-41° in zone interne come il Casertano o l'agro salernitano. Insomma, il solito anticiclone africano, ovvero l'ondata di caldo proveniente dal Nord Africa che farà schizzare la colonnina di mercurio vertiginosamente in alto nei prossimi giorni.

Il primo weekend del mese di agosto sarà caratterizzato dal caldo africano, anche se non vivremo due giornate all'insegna dell'assoluta stabilità atmosferica: tra sabato 1 e domenica 2 agosto l'alta pressione verrà lievemente fiaccata da correnti più instabili di origine atlantica. Sabato 1 agosto – dice Ilmeteo.it:

il bollente anticiclone africano dominerà incontrastato da Nord a Sud: probabilmente sarà questa la giornata più calda di tutta la settimana, dato che i termometri voleranno fino a 40°C, in particolare sulla Toscana, con punte anche superiori sulle zone interne delle due Isole maggiori. Non andrà meglio sul resto del Paese, con 38°C diffusi.

Domenica 2 agosto, dopo un avvio di giornata ancora molto caldo e asciutto, ecco che, un fronte instabile in discesa dal Nord Europa darà vita a temporali e piogge sull'arco alpino centro-occidentale che però non arriverà in pieno al Sud.  Anche se occorrerà fare attenzione:  visti i forti contrasti termici – continua il bollettino delle previsioni meteo sul breve periodo –  non è esclusa la formazione di imponenti celle temporalesche con il serio rischio di grandinate.