immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Dopo il consistente aumento di contagi da coronavirus Marcianise si appresta a diventare zona rossa covid: la decisione verrà presa in queste ore, il provvedimento entrerà in vigore entro domani, lunedì 26 ottobre. Ad annunciarlo è il sindaco del comune della provincia di Caserta, Antonello Velardi. La nuova zona rossa riguarderà soltanto l'area urbana, non ci saranno quindi ripercussioni sull'area industriale; sarà vietato entrare o uscire dal territorio comunale se non per esigenze lavorativi o motivi di necessità. Il modello, che sarà definito in accordo con la Prefettura di Caserta, dovrebbe ricalcare quello già visto nei giorni scorsi ad Arzano (Napoli); prevedibile, quindi, anche l'arrivo dei militari dell'Esercito per cinturare l'area cittadina e per supportare le forze dell'ordine per i controlli.

"Marcianise si appresta ad essere dichiarata zona rossa per l'emergenza Covid – ha scritto Velardi su Facebook nella serata di ieri, 25 ottobre – il provvedimento scatterà già entro lunedì. La misura è stata richiesta dalle autorità sanitarie per il grave andamento della curva epidemiologica. La zona rossa verrà istituita con un provvedimento del presidente della Regione Campania, in accordo con la prefettura di Caserta. La misura è più severa e si sovrappone a quelle che eventualmente verranno prese dal governo nazionale e regionale".

Il provvedimento, così come è stato per la zona rossa di Arzano, prevederà la chiusura di negozi e di quasi tutti gli uffici comunali, ad eccezione dei servizi considerati essenziali. Verrà avviato, contemporaneamente, uno screening di massa, con tamponi a tappeto per tutta la popolazione residente, al fine di delimitare il propagarsi dell'infezione e arginare nuovi contagi. La durata del provvedimento, conclude Velardi, "è limitata ed è legata all'evoluzione del fenomeno". A Marcianise gli attualmente positivi sono oltre 200, il comune è quello più colpito nella provincia di Caserta.