Pioggia e vento con forti raffiche questa mattina a Napoli. A causa del maltempo si sono registrati allagamenti in diverse zone della città, come accaduto già ieri. Cascate d'acqua dal viadotto di Corso Malta. Strade inondate a Napoli Est, dove a San Giovanni la carreggiata si è trasformata in un fiume d'acqua. Problemi anche nella I Municipalità di Chiaia, Posillipo, dove già ieri sono stati segnalati allagamenti. A preoccupare i cittadini anche la situazione del viadotto della SS 162 DIR, il raccordo sopraelevato di Via Nuova Poggioreale 48 B, che collega la Tangenziale di Napoli a Corso Malta, dove in mattinata sono state segnalate copiose perdite d'acqua. Una cascata, come si vede dalle immagini, che si è riversate sulle abitazioni sottostanti. Allertati i vigili del fuoco, che hanno fatto un sopralluogo alle 14, mentre i consiglieri della IV e VIII Municipalità Carmine Meloro e Rosario Palumbo hanno inviato una nota al ministero dei Trasporti per avere un aggiornamento sullo stato delle manutenzioni ordinarie e straordinarie dell'infrastruttura. "I vigili del fuoco – spiega Carmine Meloro – non hanno riscontrato anomalie. C'è solo bisogno di una manutenzione ordinaria del sistema di canalizzazione".

Ieri la Protezione Civile della Campania ha emanato il bollettino di allerta meteo gialla con rischio allagamenti, frane e inondazioni in tutta la Campania valido fino alle ore 12 di oggi. Ma la situazione dovrebbe migliorare nella serata. I viadotti autostradali sono dotati di un sistema di canalizzazione delle acque che consente il deflusso della pioggia e scongiura gli allagamenti. Sulla Tangenziale di Napoli, assicurano dall'azienda, non si registrano criticità per il maltempo, anche grazie all'asfalto drenante che evita il ristagno delle acque meteoriche. La Strada SS162 DIR, fino a due anni fa di competenza della Città Metropolitana di Napoli è poi passata ad Anas. “Quella strada – spiega Carmine Meloro – è un asse fondamentale di viabilità, utilizzato ogni giorno da migliaia di auto, moto, pullman del servizio pubblico, e bus turistici. Per questo chiediamo che siano fatti tutti i controlli del caso”.