L'ospedale Cotugno di Napoli si prepara a diventare, ancora una volta, presidio esclusivamente Covid-19. Così come accaduto nei primi mesi dell'emergenza coronavirus, il nosocomio, visto il crescente numero di positivi in Campania, convertirà posti letto anche di altri reparti al momento dedicati a malattie infettive no Covid.La situazione all'interno dell'ospedale infettivologico al momento vede occupati 88 posti di ricovero ordinario e tutti i posti di terapia intensiva (8) e sub-intensiva (16). I posti previsti nell'ampliamento della Fase c dal Cotugno, come spiegato dal direttore Maurizio di Mauro a Fanpage.it sono 144, ma data l'emergenza e l'avanzare della seconda ondata, i posti letto necessari saranno convertiti dalla parte vecchia dell'ospedale, dove al momento sono ospitati pazienti con altre patologie.

Intanto l'Unità di Crisi ha diffuso il nuovo bollettino dei positivi in Campania. Oggi, 1 ottobre, i nuovi casi accertati sono 390, mai così tanti in Campania  da quando è iniziata la pandemia. Vincenzo De Luca nei giorni scorsi ha "bloccato" la movida e emanato una nuova ordinanza in cui si limitavano le cerimonie e aveva annunciato: "Questa è l'ultima prima di chiudere tutto". Oggi però il premier Giuseppe Conte in visiva in Campania, ha chiarito che decisioni così delicate vanno prese in coordinamento con il Governo centrale. Lo stesso presidente campano, nei giorni scorsi aveva annunciato che si stavano cercando 20 mila posti letto per affrontare la seconda ondata nella regione che si attesta tra le più colpite in questa fase dal Covid -19.