167 CONDIVISIONI
Covid 19
21 Ottobre 2021
16:55

L’Asl Napoli 2 Nord sospende altri 14 sanitari no-vax: 12 medici e 2 psicologi

L’Asl Napoli 2 Nord ha sospeso 14 sanitari non vaccinati: si tratta di 12 medici e due psicologi. A renderlo noto è la stessa Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord, che ha spiegato che tra questi ci sono nove medici di medicina generale, un pediatra di famiglia e due specialisti ambulatori. L’Asl ha fatto sapere che la sospensione sarà comunicata ai rispettivi Ordini professionali.
A cura di Federica Grieco
167 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Quattordici operatori sanitari non vaccinati sono stati sospesi dall'Asl Napoli 2 Nord. A renderlo noto è la stessa Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord, che ha spiegato che dei 14 professionisti, 12 sono medici e due psicologi, tutti in servizio «presso diverse articolazioni aziendali». In particolare, nove di questi sono medici di medicina generale, uno è un pediatra di famiglia e due, invece, sono specialisti ambulatori. «La sospensione dei 14 professionisti – spiega l'Asl in una nota – sarà comunicata ai rispettivi Ordini professionali al fine di garantire i provvedimenti consequenziali».

La decisione di sospendere i 14 sanitari presa da parte dell'Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord segue il provvedimento adottato lo scorso agosto dalla stessa Asl che portò all'allontanamento di 23 sanitari non vaccinati dal servizio. Di questi, 18 sono poi rientrati al lavoro dopo aver deciso di sottoporsi alla vaccinazione, mentre gli altri cinque sono ancora sospesi.

Asl Napoli 1 aveva sospeso 17 operatori

La sospensione da parte dell'Asl Napoli 2 Nord arriva a pochi giorni dalla decisione presa dall'Asl Napoli 1 con cui sono stati predisposti la sospensione e l'allontanamento per 17 operatori sanitari. Di questi uno è un dirigente medico, 11 sono infermieri, uno è un dirigente tecnico manutenzione, quattro sono, invece, operatori socio-sanitari.

Ad ottobre, però, la stessa Azienda Sanitaria Locale Napoli 1 ha revocato la sospensione dal diritto di svolgere prestazioni o mansioni che implicano contatti o comportano rischio di diffusione del contagio per sette dei 65 dipendenti dell'Asl sospesi lo scorso 21 settembre e 6 ottobre. Si tratta di un medico di medicina generale, di un dirigente biologo, di tre infermieri, di un operatore socio-sanitario e di un operatore tecnico prevenzione.

167 CONDIVISIONI
28414 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni