immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

All'arrivo delle forze dell'ordine i complici non ci hanno pensato due volte: hanno ingranato la retromarcia, si sono rimessi sulla carreggiata e sono scappati, lasciandolo a piedi. E lui, nell'abitacolo dell'automobile che i tre avevano appena rubato, non ha potuto fare altro che arrendersi. In manette un 25enne incensurato, originario di Salerno ma domiciliato nel campo nomadi di Caivano, in località Casolla.

Il giovane è stato bloccato dai carabinieri a Frattamaggiore, in provincia di Napoli. I militari stavano pattugliando le strade cittadine quando si sono imbattuti nelle due automobili che procedevano in fila. Nella prima, spenta e senza marcia inserita, che veniva spinta dall'altra, c'era soltanto il 25enne. Nell'altra c'erano altri due uomini. I carabinieri si sono avvicinati per verificare quello che stava accadendo, per capire se si trattava di persone rimaste a piedi per problemi all'automobile o se invece erano ladri, e la risposta è subito arrivata: il guidatore della seconda automobile ha sterzato ed è scappato via.

Il 25enne, lasciato solo, non ha opposto resistenza. I militari hanno rintracciato il proprietario dell'automobile, accertando che era stata rubata pochi prima. Evidentemente i criminali erano riusciti ad accedere all'abitacolo ma non a mettere in moto la vettura, e così avevano deciso di trasportarla in un luogo sicuro a spinta, senza preoccuparsi troppo di imbattersi in una pattuglia e probabilmente convinti che nessuno avrebbe lanciato l'allarme. Il ragazzo, arrestato in flagranza, è stato sottoposto ai domiciliari in attesa del processo; sono in corso le indagini per risalire all'identità degli altri due ladri riusciti a scappare.