Coronavirus
18 Giugno 2021
7:35

La situazione di venerdì 18 giugno sul Coronavirus in Campania

Sono 131 i nuovi positivi al Covid19 in Campania su 9.212 tamponi molecolari esaminati, con un tasso di positività dell’1,42%. Si contano 8 morti. All’Asl Napoli 1 oggi chiusi i centri vaccinali Capodimonte e Madre. Mancano le prenotazioni per vaccinarsi, ferme in città al 60%. Tra i convocati c’è chi non si è presentato per 4 volte. Così non garantita l’immunità di gregge.
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Sono 131 i nuovi positivi al Covid19 in Campania su 9.212 tamponi molecolari esaminati, con un tasso di positività dell’1,42%, cioè il rapporto tra contagiati sui tamponi eseguiti, rispetto all’1,88% del giorno precedente. Si registrano purtroppo altri 8 morti per Coronavirus. Questi i dati dell’ultimo bollettino dell’Unità di Crisi della Regione Campania, pubblicato ieri 17 giugno 2021 e aggiornato alla mezzanotte del giorno precedente, nell’attesa della diffusione del nuovo bollettino oggi pomeriggio. Non sono stati comunicati i nuovi guariti, dopo che, tre giorni fa, erano stati "scalati" ben 50mila guariti che non erano stati conteggiati nei precedenti bollettini della Regione Campania. Restano ricoverate infatti 357 persone in tutta la Campania a causa della CoViD-19: di questi, 23 sono nei reparti di terapia intensiva, mentre altri 334 sono ricoverati nei reparti di degenza generale.

Oggi chiusi centri Capodimonte e Madre

Oggi, intanto, resteranno chiusi i centri vaccinali dell’Asl Napoli 1 Centro della Fagianeria del Bosco di Capodimonte e del Museo Madre perché mancano le persone da vaccinare. Il 40% circa della popolazione residente a Napoli non ha aderito infatti alla campagna vaccinale. Fino ai giorni scorsi la media era di 10-12mila adesioni al giorno, adesso è scesa a circa 2-300. Tra chi ha aderito c’è chi è stato convocato 4 volte e non si è mai presentato. Secondo il direttore generale dell’Asl di Napoli Centro, Ciro Verdoliva, “il 60% di vaccinati non garantisce l'immunità di gregge in città”. Oggi a Napoli saranno aperti gli hub vaccinali di Mostra d'Oltremare e Hangar Capodichino per le seconde dosi pfizer, mentre alla Stazione Marittima ci saranno 1200 convocati tra i 12 e i 59 anni, con 200 persone delle categorie speciali che si sono iscritte ultimamente.

25850 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni