Sono stati 1.294 i nuovi casi di Coronavirus in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 13.728 tamponi analizzati: questa la situazione della pandemia di Coronavirus in regione aggiornata a oggi, venerdì 15 gennaio. La curva del contagio in Campania resta dunque stabile, con un tasso di positività (rapporto tamponi positivi su quelli analizzati) che cresce leggermente rispetto al giorno precedente, portandosi poco al di sotto del 10 percento. Nel consueto bollettino quotidiano dell'Unità di Crisi della Protezione Civile Regionale – che viene diramato nel pomeriggio – si legge anche che il numero di morti resta abbastanza alto: sono stati 41. Come si evince dall'ultimo bollettino, poi, si è abbassato notevolmente anche il numero dei guariti, che sono 760, numero per la prima volta da molto tempo inferiore ai nuovi casi registrati.

Infiltrati nella code per i vaccini: controlli del Nas

Intanto, in molti ospedali della Campania sono scattati i controlli dei carabinieri del Nas (Nucleo antisofisticazioni e sanità) per verificare l'eventuale presenza nelle liste dei vaccinati Covid di persone che non avrebbero avuto diritto alla dose, secondo le disposizioni del Governo, che prevedono la somministrazione dei vaccini prima al personale sanitario. Nella giornata di ieri, i militari dell'Arma hanno ispezionato le liste al Policlinico Federico II di Napoli, mentre il giorno prima era toccato al Cardarelli. Controlli analoghi sono stati effettuati anche all'Asl di Caserta e a Salerno. Da quanto si apprende, i carabinieri hanno acquisito le liste di coloro che si sono già vaccinati, ma anche di quelli prenotati nei prossimi giorni, al fine di individuare eventuali irregolarità.