La curva dei contagi del Coronavirus in Campania sembra essersi stabilizzata, ma è ancora troppo presto per parlare di inversione di tendenza vera e propria. Se da una parte il numero dei nuovi casi in questi settimana è rimasto attorno quota 3mila (più al di sotto che al di sopra di questa soglia), resta infatti un numero ancora altissimo, anche al netto degli asintomatici. Il Governo ha intanto deciso di prorogare la zona rossa almeno per un'altra settimana, mentre manca meno di un mese a Natale e c'è l'incognita delle feste e di come si potranno passare in famiglia.

Campania zona rossa fino al 3 dicembre

Il Governo ha intanto deciso di prorogare la zona rossa in Campania fino al 3 dicembre, giorno in cui scadrà anche l'attuale DPCM. La disposizione è arrivata nel pomeriggio di venerdì 27 novembre, firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza. Difficile prevedere al momento i prossimi scenari: sicuramente arriverà un nuovo DPCM che entrerà in vigore il 4 dicembre, che regolamenterà soprattutto i trenta giorni successivi, che comprendono le intere feste di Natale e di Capodanno.

Contagi, curva "stabile" ma ancora alta

Ieri in Campania si sono registrati 2.924 nuovi contagi, emersi dalle analisi di 22.301 tamponi. Nelle 24 ore precedenti erano stati 3.008 su 23.761 tamponi analizzati. Numeri che in questa settimana sono rimasta pressoché immutati, con una curva "stabile" attorno ai 3mila casi giornalieri, ma ancora alta. Cresce il numero di morti, che nel solo mese di novembre è di poco sotto quota mille casi, più di quanti se ne fossero registrati da inizio pandemia ad ottobre.

Il bollettino dell'emergenza Covid in Campania del 27 novembre.
in foto: Il bollettino dell’emergenza Covid in Campania del 27 novembre.