Non rallenta il contagio da coronavirus in Campania: sono 3.019 i nuovi casi di positività al covid emersi dalle analisi di appena 16.178 tamponi. Numeri che certificano, dunque, la Campania come seconda regione più colpita in questa seconda ondata, dietro la Lombardia già epicentro della prima. Si attende oggi il nuovo bollettino della Protezione Civile, attorno alle 17, per conoscere i nuovi dati della pandemia. Continua anche la forte sofferenza degli ospedali campani, mentre oggi scatta il quarto giorno di zona rossa per l'intera regione, scivolata in una sorta di lockdown più leggero rispetto a quello precedente ma che comunque ha costretto molti negozi alla serrata ed i cittadini a restare chiusi in casa.

Oltre 400 morti in 16 giorni

Numeri, come detto, preoccupanti quelli della pandemia: ai 3.019 nuovi casi emersi dalle analisi di 16.178 tamponi, si aggiungono anche altri 19 morti, per un mese di novembre nel quale sono morti in appena 16 giorni praticamente lo stesso numeri di persone decedute tra marzo, aprile e maggio: 409 in questi 16 giorni contro i 413 dei 90 di cui sopra. E che sono già il doppio di tutto ottobre scorso, che con i suoi 213 casi aveva fissato il triste record precedente. Da registrare nelle ultime ore anche un boom di guariti: sono 1.788 persone, molte delle quali asintomatici risultati negativi al tampone di controllo. Di queste, 711 sono nella provincia di Caserta, che per la prima volta non vede aumentare il numero di positivi attuali: 714 i nuovi casi, "annullati" dai 711 guariti e purtroppo dai nuovi 6 decessi, che fanno registrare un -3 nella crescita del dato.

Il bollettino sull'emergenza coronavirus aggiornato a mercoledì 17 novembre.
in foto: Il bollettino sull’emergenza coronavirus aggiornato a mercoledì 17 novembre.

"Servono medici per la Campania": l'annuncio del Governo

Intanto il Governo corre ai ripari e cerca di arginare la situazione in Campania: il Dipartimento nazionale della Protezione Civile ha lanciato un accorato appello in onda sulla rete pubblica nazionale durante le principali fasce d'ascolto televisive, alla ricerca di 450 medici da inviare in Campania per combattere l'emergenza coronavirus. Il bando, che scade oggi mercoledì 18 novembre, era stato avviato pochi giorni fa: anche per questo il Governo ha accelerato, spingendo affinché i più vi partecipassero. La carenza di medici infatti è una delle maggiori criticità del sistema sanitario campano, commissariato ormai da oltre 10 anni: l'ultimo assessore regionale nominato su Angelo Monteramarano, nominato dalla presidenza Bassolino del 2005 ed in carica fino al 2010. Poi, Caldoro prima (2010-2015) e De Luca poi (2015 ad oggi) hanno mantenuto per loro la delega.

L'annuncio del Governo sulle reti pubbliche nazionali.
in foto: L’annuncio del Governo sulle reti pubbliche nazionali.