Giuseppe Capriati, detto Joseph.
in foto: Giuseppe Capriati, detto Joseph.

Sta bene ed è fuori pericolo Giuseppe Capriati, detto Joseph, il dj internazionale ferito al petto dal padre con un'arma da taglio nel corso di una lite per futili motivi. Capriati ha parlato per la prima volta dall'ospedale dove è ricoverato, spiegando anche di aver perdonato il padre "per il folle gesto", e ringraziando tutti coloro che gli hanno fatto sentire la propria vicinanza anche solo con un messaggio nei difficili giorni del ricovero. Il giovane si trova ancora ricoverato all'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta, ma non è più in pericolo di vita.

"Sono vivo, e grazie a Dio posso raccontarlo", ha detto Giuseppe Capriati con un lungo post su Facebook nel quale ha ringraziato "dal profondo del mio cuore tutti voi, i miei parenti, amici, conoscenti, e i tantissimi DJ e promoter che mi hanno dimostrato così tanto affetto in questi giorni". Capriati, che si è detto "commosso" per i messaggi ricevuti, ha anche spiegato che "fino a stamattina non avevo nemmeno la forza di parlare, ma dicono i medici che il peggio è passato ormai. Chiedo solo una cosa se è possibile, un po’ di rispetto nei confronti di mio padre e della mia famiglia, poiché ne io e ne nessuno di voi ha il potere e il dovere di giudicare ciò che è accaduto. I drammi familiari", ha concluso, "sono all’ordine del giorno, e soprattutto attenzione alla stampa poiché come ben sapete le notizie sono spesso confuse e poco veritiere. Perdono mio padre per il folle gesto e prego tanto per lui. Ora penso a guarire".

Il messaggio pubblicato da Joseph Capriati su Facebook.
in foto: Il messaggio pubblicato da Joseph Capriati su Facebook.