immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Un imprenditore di 43 anni, Gianluigi Vitaletti, è deceduto a seguito delle ferite riportate in un grave incidente stradale avvenuto oggi, 15 settembre, a Pignataro Maggiore, in provincia di Caserta. L'uomo, stando a quanto ricostruito, ha perso il controllo della moto e si è schiantato in una rotonda; è stato trasportato in ospedale ma è morto poco dopo. Vitaletti era originario di Piedimonte Matese e viveva a Raviscanina, dove lavorava in un'azienda di carpenteria e meccanica di famiglia.

L'incidente è avvenuto intorno alle 10 di oggi, 15 settembre, sulla Strada Statale 6 Casilina, al chilometro 190. Secondo la ricostruzione, tuttora al vaglio degli investigatori, Vitaletti era in sella alla sua moto Ducati, stava procedendo in direzione Capua quando, per motivi che restano da chiarire, all'imbocco della rotonda ha perso il controllo dei veicolo ed è finito contro il muro di cinta dello spartitraffico, alto una ventina di centimetri; nell'impatto la ruota si è bloccata contro il cemento e l'uomo è stato sbalzato dalla sella, finendo rovinosamente al suolo dopo un volo di una decina di metri.

Vitaletti è stato soccorso da un'ambulanza del 118, allertata da alcuni automobilisti di passaggio; è stato trasportato d'urgenza al Pronto Soccorso dell'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta, dove è arrivato in condizioni gravissime; poco dopo, il suo cuore ha smesso di battere. Sull'incidente indagano i carabinieri della Compagnia di Capua e quelli della stazione di Pignataro Maggiore, che hanno effettuato i rilievi del caso e ascoltato alcuni testimoni che hanno assistito allo schianto.