Un 67enne residente a San Tammaro (Caserta) è morto in un incidente avvenuto ieri, 14 marzo, sulla strada che collega Caiazzo a Caserta; l'uomo ha perso il controllo della bicicletta in discesa e si è schiantato contro un'automobile che procedeva sullo stesso senso di marcia; l'automobilista si è subito fermato e ha chiamato i soccorsi, ma per la vittima non c'è stato nulla da fare: troppo gravi le ferite riportate nell'impatto. Sulla dinamica sono in corso accertamenti affidati ai carabinieri.

Secondo una prima ricostruzione, a causare la perdita di controllo della mountain bike sarebbe stato un vuoto d'aria: il ciclista, mentre procedeva in discesa in località Gradilli, sarebbe stato superato da un camion. Il 67enne, risucchiato dallo spostamento d'aria, non sarebbe stato quindi in grado tenere in strada la bicicletta e, sbandando lateralmente sulla carreggiata, sarebbe stato travolto dall'automobile; alla guida c'era un cittadino ucraino, residente a Caiazzo, che ha lanciato l'allarme. L'uomo, apparso subito in condizioni disperate, è deceduto poco dopo, mentre veniva trasportato in ospedale.

La versione è al vaglio dei militari, che si sono occupati dei rilievi sul punto dello schianto. L'automobilista è al momento indagato, come atto dovuto, nonostante secondo la ricostruzione sarebbe stato quasi impossibile evitare l'impatto visto lo sbandamento improvviso della vittima. Ulteriori accertamenti sono in corso per identificare il camion che, sulla base degli elementi raccolti dai carabinieri, avrebbe provocato lo spostamento d'aria superando il ciclista. L'area dell'incidente non sarebbe coperta da videocamere di sorveglianza.