173 CONDIVISIONI
Covid 19
24 Gennaio 2022
10:55

In Campania tamponi rapidi di fine quarantena gratis dai medici di base, il piano della Regione

Domani il vertice in Regione con i sindacati dei medici. L’ipotesi è di fare i tamponi negli ambulatori dei medici di famiglia.
A cura di Pierluigi Frattasi
173 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Tamponi rapidi antigenici di fine quarantena gratis dal medico di famiglia in Campania. È questo il piano allo studio della Regione, che incontrerà domani, martedì 25 gennaio, i sindacati dei camici bianchi per cercare di metterlo nero su bianco. A disposizione ci sono circa 10 milioni di euro tra fondi statali e regionali. Solo un’ipotesi al momento sul tavolo, sostenuta dalla convinzione che il tampone sia un atto medico, in quanto strumento di diagnosi, che l’indicazione ai pazienti a farlo debba quindi arrivare da un medico, che potrà eseguirlo e provvedere a registrarne l’esito in piattaforma. Anche se tra i camici bianchi non manca chi è riluttante, considerando i super carichi di lavoro a cui sono sottoposti in questo periodo, dove al picco di contagi da variante Omicron si sono sommate anche le varie influenze stagionali.

Vertice in Regione con i sindacati

La proposta dei test antigenici gratis nell’ambulatorio del medico di base è fortemente caldeggiata dalla Fimmg, il sindacato dei medici di famiglia. Domani, a Palazzo Santa Lucia, come detto, è previsto l’incontro tra parte pubblica e sindacale. La richiesta dei test antigenici gratis è fortemente sentita dalle famiglie, che a causa dell’alto numero di contagiati o di contatti diretti con positivi, sono costrette a fare ripetutamente i tamponi, con spese che pesano sul bilancio familiare.

In Campania, dal 10 gennaio scorso, come riportato da Fanpage.it, i test antigenici rapidi sono validi anche per diagnosticare la positività al Covid19 o la fine quarantena, e quindi, al pari dei tamponi molecolari, possono essere utilizzati anche ai fini della validità del green pass. Attualmente i test antigenici si possono fare in farmacia o nei laboratori accreditati e costano fino a 15 euro, prezzo calmierato per le farmacie che aderiscono all’accordo nazionale di Federfarma, ma si possono trovare anche a meno o a costi maggiori nelle farmacie non aderenti.

La possibilità di effettuare il test rapido dal medico di famiglia sarebbe un modo per agevolare anche le Asl che in questo periodo di picco di contagi non riescono a tenere testa a tutte le richieste di tamponi, mentre si registrano lunghe file ai drive-in e all’Asl del Frullone. Con grossi problemi anche per chi è a casa in quarantena, soprattutto anziani senza auto e senza patente, che hanno difficoltà ad uscire per il tampone e sono costretti ad aspettare giorni prima di riceverlo a casa dai medici delle Usca. La scorsa settimana è saltato il patto tra Asl Napoli 2 Nord e farmacie per i tamponi gratis per l’utenza e a prezzo calmierato per la regione, a causa del mancato accordo sui prezzi.

173 CONDIVISIONI
31061 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni