Covid 19
10 Gennaio 2022
20:19

Napoli, sms “pazzi” per i tamponi all’Asl Nord: convocazioni inviate alle persone sbagliate

L’Asl Napoli 2 Nord: “Disagi limitati, gli errori legati al grande aumento della richiesta di tamponi”. Chi non ha ricevuto il messaggio sarà ricontattato.
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Sms per i tamponi “pazzi” all'Asl Napoli 2 Nord. Le comunicazioni per le convocazioni al drive-in per effettuare i test anti-Covid19 inviate ai cellulari delle persone sbagliate. Sono tante le segnalazioni sui gruppi Facebook e sulle chat dei disguidi in queste ore. Nel messaggio i destinatari sono invitati a recarsi presso il drive-in per i tamponi del Pronto Soccorso dell'Ospedale di Giugliano nella giornata di oggi, 10 gennaio 2022, ad una precisa ora, muniti tessera sanitaria e carta identità. Con la raccomandazione anche a non fare tardi. Una situazione che ha generato il caos tra i cittadini.

Un problema, spiegano dall'Asl Napoli 2 Nord a Fanpage.it, che si era verificato purtroppo già in passato, anche se in maniera molto sporadica, e che è dovuto al fatto che i sistemi di invio degli Sms non sono automatizzati perché le piattaforme non sono integrate. In questa situazione, quindi, è possibile incappare nell'errore umano. Soprattutto in una condizione di super-lavoro nella quale si trovano ormai da mesi i dipendenti dell'Asl, costretti a fare gli straordinari per tenere testa ad un numero sempre crescente di richieste di tamponi e di vaccinazioni, con un personale che è esiguo e affaticato dopo tanti mesi di battaglia contro il Covid19. La scorsa settimana sono stati eseguiti circa 54mila tamponi, due settimane fa erano meno della metà.

Ma perché i messaggi sbagliati arrivano alle persone di una stessa zona? In questo caso, l'ipotesi è che a saltare possa essere stato il sistema di trasmissione tra gli uffici degli elenchi con i nominativi da sottoporre a controllo per programmare i tamponi. È possibile che nella trasmissione possa essere saltata qualche riga. In questo caso, il nominativo di una persona può risultare associato erroneamente a quello di un'altra persona residente nello stesso comune.

Cosa fare se ci si trova in questa situazione? L'Asl Napoli 2 ha raccolto le segnalazioni dei disservizi. Saranno controllati gli sms inviati con i tamponi effettuati. Le persone che non hanno ricevuto l'Sms potranno essere richiamate. Ma c'è anche un'altra possibilità. Da oggi, infatti, il tampone antigenico fatto in farmacia o presso un centro accreditato è valido sia per determinate la diagnosi che per la guarigione dal Covid19. Quindi, per bruciare i tempi si può ricorrere anche a quest'altro sistema. Finora, invece, dopo il test antigenico positivo bisognava fare il tampone molecolare. E c'era un raddoppio di attività.

31047 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni