5.933 CONDIVISIONI
29 Giugno 2021
22:56

Il papà di Chiara, uccisa dall’amico: “Lasciai Napoli per farla crescere in un posto sicuro”

La famiglia di Chiara Gualzetti, la 16enne uccisa a coltellate nel Bolognese, era di origine napoletana. Il padre, Vincenzo, ha raccontato di avere lasciato Napoli 17 anni fa, nel 2004, proprio per dare un futuro migliore alla figlia che sarebbe nata di lì a poco. Per l’omicidio è stato fermato un coetaneo della vittima, che ha confessato.
A cura di Nico Falco
5.933 CONDIVISIONI

Chiara Gualzetti, la sedicenne uccisa a coltellate nel Bolognese, era di origini napoletane. La famiglia aveva lasciato la Campania 17 anni fa, pochi mesi prima che lei nascesse, proprio nella speranza di poter darle un futuro migliore. Per l'omicidio è stato fermato un coetaneo della ragazza, un suo amico; il giovane, che ha confessato già ai carabinieri e al gip, verrà interrogato nella tarda mattinata di domani dal gip.

Il corpo della ragazza è stato trovato ieri vicino all'abbazia di Monteveglio, in provincia di Bologna, non lontano dall'abitazione della famiglia; in casa del 16enne accusato dell'omicidio, e reo confesso, sono stati trovati vestiti e un coltello sporchi di sangue. A parlare di quel trasferimento, deciso tanti anni fa proprio offrire un futuro migliore a Chiara, è stato il padre, Vincenzo Gualzetti. Alle telecamere presenti davanti all'abitazione, mostrando l'ultima pagella della ragazza, ha ricordato l'affetto che tutti provavano per lei e ha parlato del suo carattere solare e della sua passione per il tiro con l'arco.

Gualzetti, trasferimento durante la faida di camorra

Il trasferimento risale al 2004, quando Napoli stava vivendo una delle sue pagine più nere: era nel pieno della prima faida di Scampia, quella che vedeva contrapposti il clan Di Lauro, fino ad allora impero criminale incontrastato di Scampia e Secondigliano, e gli Scissionisti, quelli che sarebbero diventati gli Amato-Pagano, ferocissimo gruppo che inizialmente ebbe la meglio per poi, negli anni a venire, stabilirsi nei comuni limitrofi all'area nord di Napoli. Il papà di Chiara Gualzetti ha spiegato così la decisione:

Diciassette anni fa ho lasciato Napoli con mia moglie perché mia figlia nascesse qui, volevo crescesse in un posto sicuro per il suo futuro e ora non mi rimane niente: lei non ha più futuro e io non ho nessun futuro senza di lei

5.933 CONDIVISIONI
Terza dose addizionale vaccino Covid a Napoli: dove farla e a chi è riservata
Terza dose addizionale vaccino Covid a Napoli: dove farla e a chi è riservata
Bimbo morto a Napoli, i dubbi sul racconto di Cannio: per i giudici ha ucciso Samuele volontariamente
Bimbo morto a Napoli, i dubbi sul racconto di Cannio: per i giudici ha ucciso Samuele volontariamente
Lungomare di Napoli, addio a 200 alberi: sono morti disseccati o uccisi dai coleotteri
Lungomare di Napoli, addio a 200 alberi: sono morti disseccati o uccisi dai coleotteri
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni