Il Coronavirus miete una vittima nello stabilimento Whirlpool di Carinaro, nella provincia di Caserta: si tratta di un operaio di 53 anni, Fausto Cardone. Sindacalista, delegato della Fiom-Cgil, sposato e con tre figli, Cardone risiedeva con la sua famiglia nella vicina Maddaloni, ancora nel Casertano. Soltanto pochi giorni fa, il 53enne aveva scoperto di essere positivo al Sars-Cov-2: le sue condizioni di salute si sono aggravate repentinamente, tanto che è stato necessario ricoverarlo in ospedale e intubarlo, fino purtroppo al decesso. Nello stabilimento Whirlpool nel quale lavorava, da quanto si apprende, è scoppiato un piccolo focolaio di Coronavirus: sono 9 gli operai che sono risultati positivi.

A darne notizia è Vincenzo Di Spirito, anch'egli rappresentante sindacale, collega e amico di Fausto Cardone. Secondo l'operaio, nello stabilmento Whirlpool di Carinaro "si registra da giorni un focolaio con nove lavoratori positivi, tutti con carica virale molto alta, che non si è abbassata neanche al secondo tampone. A Fausto Cardone questo brutto male se l'è portato via in quattro giorni, dopo che è stato necessario intubarlo; eppure non aveva patologie particolari. Esprimo da parte di tutti i lavoratori e dei rappresentanti sindacali le condoglianze e la vicinanza alla famiglia. È un giorno tristissimo".

Ad esprimere il dolore per la morte di Fausto Cardone è anche la Fiom Caserta, che scrive: Tutta la Fiom di Caserta si stringe nel dolore della famiglia del caro compagno Fausto Cardone che ci ha lasciato prematuramente. Ti vogliamo ricordare così sempre in prima linea a difendere i lavoratori, ciao Fausto ci mancherai".