Crescono i casi di coronavirus a Cervinara, in provincia di Avellino: sono 33 i casi di positività al CoViD-19 accertati, tra cui anche quello relativo al nuovo sindaco, Caterina Lengua. Lo ha comunicato la stessa prima cittadina del comune irpino, spiegando di stare in buone condizioni di salute. Ai 33 casi già accertati, potrebbero tuttavia aggiungersi nuovi casi: sono in corso infatti ulteriori tamponi domiciliari da parte dell'Asl di Avellino per altre 6 persone, mentre altri 7 tamponi sono in corso di analisi.

Si attendono, dunque, i responsi per questi 13 contatti dei cittadini di Cervinara già positivi: i primi sette dovrebbero arrivare già nelle prossime ore. Il focolaio sembra essere comunque sotto controllo. "Il quadro epidemiologico depone per una situazione circoscritta fondamentalmente ad un grosso nucleo familiare", ha spiegato il sindaco Lengua, "a cui si aggiunge un'altra famiglia contagiata da una persona proveniente dall'estero". Al momento, comunque, non si parla ancora di zona rossa: ipotesi che viene anzi ufficialmente respinta allo stato attuale. "Da un colloquio telefonico avuto nel pomeriggio con il Direttore dell'Asl, la dottoressa Morgante, è emerso che l'epidemiologo consulente del Presidente De Luca al momento non ritiene sussistano le condizioni per dichiarare Cervinara zona rossa", ha spiegato ancora Lengua, che ha poi invitato "ad avere comportamenti responsabili, e tutto si risolverà per il meglio". Riaperti da oggi gli uffici comunali, dopo che i tamponi hanno riscontrato che "tutti i dipendenti, i componenti delle associazioni, gli operatori sociosanitari e assistenziali sono risultati negativi".