1.604 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Trasporto pubblico a Napoli

Festa scudetto Napoli, il piano per domenica 30 aprile: auto e moto vietate in centro

L’ordinanza sindacale potrebbe arrivare tra giovedì e venerdì, dopo la decisione dello spostamento di Napoli-Salernitana a domenica 30 aprile.
A cura di Pierluigi Frattasi
1.604 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

Centro storico di Napoli vietato alle auto e alle moto e divieto di vendita di bottiglie di vetro nel ponte da domenica 30 aprile a lunedì 1 maggio, per la possibile festa spontanea del Terzo Scudetto del club azzurro. Il Comune di Napoli sta preparando l'ordinanza con la "maxi-area pedonale" con 89 varchi, presidiati da tutte le forze dell'ordine, in vista dei possibili festeggiamenti dei tifosi e i divieti di vendita delle bevande nei contenitori di vetro da asporto.

L'ordinanza ci sarà solo nel caso dello spostamento della partita, attualmente prevista per sabato 29 aprile, ma che potrebbe essere rinviata a domenica 30 aprile, in contemporanea con Inter-Lazio. In caso di vittoria del Napoli contro la Salernitana e della mancata vittoria della Lazio a Milano, infatti, la squadra partenopea si aggiudicherebbe matematicamente il titolo di campione d'Italia 2023.

Quando si decide sullo spostamento di Napoli-Salernitana

Per la decisione ufficiale sul rinvio della partita si aspetta il verdetto del Casms, il Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive del Ministero dell'Interno, che si riunirà domani mattina, giovedì 27 aprile. Subito dopo, ci sarà, probabilmente già nel pomeriggio, un Comitato per l'Ordine Pubblico e la Sicurezza in Prefettura, dove il Comune recepirà le eventuali indicazioni e si procederà con la pubblicazione dell'ordinanza sindacale.

La città sarà blindata con circa 2mila uomini delle forze dell'ordine. Ci saranno 89 varchi da presidiare. È previsto anche un piano traffico per Largo Maradona ai Quartieri Spagnoli. L'ordinanza includerà molto probabilmente anche il divieto di vendita di alcolici in bottiglia e lattine nell'area rossa e il potenziamento dei mezzi pubblici.

Corsa per trovare le transenne

La macchina operativa è già partita, infatti, oltre all'ordinanza di viabilità e sicurezza, il Comune dovrà procurarsi le transenne necessarie per recintare la Ztl. Coinvolti nel piano di sicurezza anche gli ospedali dell'Asl Napoli 1 Centro, come l'ospedale Antonio Cardarelli e l'Ospedale del Mare. Predisposto un servizio di ambulanze per il pronto intervento.

L'ordinanza del sindaco per la Festa Scudetto

In arrivo nelle prossime ore, quindi, l'ordinanza per la Festa Scudetto, che il sindaco Gaetano Manfredi firmerà solo in caso di spostamento della partita a domenica 30 aprile. Ma il dispositivo potrebbe poi essere utilizzato anche in altre occasioni. Ad anticipare i contenuti del documento è stato l'assessore alla Sicurezza, Antonio De Iesu, che ha parlato a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show.

De Iesu: "Centro chiuso ad auto e moto"

“Il piano per Napoli-Salernitana? La prospettiva è di realizzare un'area di divieto di accesso e di transito ai veicoli motorizzati. L'area sarà estesa per gran parte della città, per garantire l'ordine e la sicurezza dei pedoni che vorranno festeggiare. Cerchiamo di vivere a piedi e con i mezzi pubblici l'entusiasmo della festa.

Tutte le amministrazioni locali stanno sollecitando l'Osservatorio per giocare domenica, anche se la partita di sabato genererebbe al 50% lo stesso entusiasmo della matematica acquisita. Giocare Napoli-Salernitana di domenica ci darebbe una mano a razionalizzare l'utilizzo delle Forze dell'Ordine. Ci sono in ballo temi importanti, come la sicurezza e l'ordine pubblico. Dobbiamo valutare tutto con attenzione, visto le grandi folle che animeranno le vie della città. Sono tutti temi al vaglio dell'Osservatorio e speriamo che venga accolta la nostra richiesta di giocare Napoli-Salernitana alla domenica.

“La festa scudetto saltata nel 2018”

“La festa Scudetto saltata nel 2018? All'epoca – conclude De Iesu – ero Questore e la stavamo preparando dopo la vittoria di Torino, con la rete di Koulibaly. Adesso è una soddisfazione per tutti noi delle amministrazioni vedere realizzato finalmente quanto sfiorato cinque anni fa. Ribadisco poi un appello a tutti i tifosi: restiamo civili e sfatiamo i luoghi comuni, Napoli è al centro del mondo e per noi sarà un grande opportunità”.

1.604 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
951 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views