Era a bordo di uno scooter rubato quando ha incrociato la polizia che, dopo un inseguimento, è riuscito a raggiungerlo e fermarlo. L'uomo è ora accusato di almeno cinque rapine diverse commesse tra Soccavo e Fuorigrotta nel mese scorso, tra il 16 ed il 29 aprile appena trascorsi. Si tratta di un 34enne napoletano con precedenti di polizia, che è ora in carcere per diversi reati, alcuni dei quali relativi all'inseguimento delle scorse ore, oltre che essere gravemente indiziato per le rapine del mese scorso.

Il tutto è accaduto su via Croce di Piperno, nel quartiere napoletano di Soccavo: il 34enne era a bordo di uno scooter quando è incappato nei controlli della polizia. Alla vista degli agenti è scappato su via Vicinale Paradiso, abbandonando il motorino e tentando la fuga a piedi: ma gli agenti lo hanno fermato nei pressi dell'intercapedine di un garage, dove un'altra persona gli aveva indicato di nascondersi. Bloccato, il mezzo è risultato rubato lo scorso 15 aprile ed era stato anche utilizzato per una rapina commessa, il giorno dopo al furto, all'interno di una farmacia su via Cassiodoro.

Nel corso della perquisizione domiciliare dell'uomo, in via Vicinale Palazziello, gli agenti hanno trovato anche abiti corrispondenti a quelli utilizzati per altri colpi avvenuti tra il 16 ed il 29 aprile ai danni di tre supermercati, una farmacia ed una tabaccheria, nei quali due persone armate di pistola ed a bordo di mezzi rubati avevano rapinato l'incasso prima di fuggire. L'uomo è stato così sottoposto a fermo per rapina aggravata e ricettazione, con il gip che ha poi convalidato l'arresto e disposto il trasferimento in carcere. L'uomo deve anche rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni, mentre l'altra persona che gli aveva indicato il nascondiglio è stata denunciata per favoreggiamento personale.