104 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

“Dovete visitare prima me”, e prova a sfondare una porta urlando contro altri pazienti

Una donna di 52 anni ha tentato di sfondare una porta in ospedale minacciando gli altri pazienti presenti: voleva essere visitata prima degli altri.
A cura di Giuseppe Cozzolino
104 CONDIVISIONI
Immagine

Voleva essere visitata prima degli altri, senza aspettare il proprio turno, all'interno del Pronto Soccorso dell'ospedale Villa Betania di Ponticelli, andando in escandescenze e iniziando a prendere a calci e pugni una porta per poi inveire contro gli altri pazienti in attesa. Una donna di 52 anni, già nota alle forze dell'ordine, è stata così denunciata per danneggiamento aggravato da parte degli agenti di polizia del commissariato di Ponticelli, intervenuto sul posto dopo le segnalazioni di una persona molesta all'interno del nosocomio.

La vicenda è avvenuta nella serata di ieri, martedì 10 gennaio: i poliziotti giunti all'interno del Pronto Soccorso dell'ospedale Villa Betania di Ponticelli, nella zona orientale di Napoli, sono stati avvicinati da una guardia giurata e da una caposala presenti in quel momento, che hanno spiegato loro cosa stesse accadendo. Poco prima, infatti, una donna aveva iniziato ad andare in escandescenze perché pretendeva di essere visitata prima del proprio turno, urlando in sala d'attesa contro tutto e contro tutti.

Oltre a questo, la donna aveva iniziato improvvisamente a prendere a calci e pugni la porta d'ingresso del Pronto Soccorso dell'ospedale Villa Betania, nonché ad inveire contro gli altri pazienti presenti in quel momento in sala d'attesa, visibilmente spaventati, per poi danneggiare il tabellone delle informazioni affisso al muro, colpendolo con particolare violenza. I poliziotti l'hanno così fermata e l'hanno identificata: si trattava di una 52enne napoletana con precedenti di polizia, che è stata così denunciata per danneggiamento aggravato.

104 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views