Una 22enne di Castellammare di Stabia è stata arrestata dai carabinieri per tentato omicidio: è accusata di avere colpito con due coltellate una 19enne, intervenuta per difendere un'amica durante una rissa tra ragazze all'esterno di una discoteca nel comune della provincia di Napoli. I fatti risalgono a fine luglio, al seguito delle indagini dei militari della Compagnia locale è arrivata la misura cautelare, emessa dal gip del Tribunale di Torre Annunziata; la giovane è stata sottoposta agli arresti domiciliari in attesa del processo.

L'episodio era avvenuto nella notte del 31 luglio scorso, all'esterno della discoteca Villa Zaira di Castellammare di Stabia. Stando a quanto ricostruito dai carabinieri, intervenuti sul luogo dopo il ferimento, la discussione aveva inizialmente coinvolto tre donne. La vittima era intervenuta per cercare di fare da paciere e per difendere una sua amica che era rimasta coinvolta in quella che stava per sfociare in una rissa. A quel punto una delle litiganti l'aveva aggredita: l'aveva afferrata per i capelli e spinta a terra, poi le aveva sferrato una coltellata alla schiena e, quando la 19enne si era rialzata, le aveva sferrato un secondo fendente al torace.

La vittima era stata soccorsa e trasportata all'Ospedale del Mare di Ponticelli, dove era stata ricoverata in prognosi riservata e rimasta per una settimana. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Castellammare di Stabia hanno esaminato i nastri della videosorveglianza e ascoltato diversi testimoni presenti al momento dell'aggressione, stringendo il cerchio dei sospettati fino ad individuare la 22enne, arrestata oggi, 11 novembre; a scatenare il ferimento sarebbe stato un diverbio nato per futili motivi.