73 CONDIVISIONI

Trenta telefonate al giorno: “Devi essere solo mia. Ti sfiguro con l’acido”. Storia di un orrore

Ercolano (Napoli); minacce di morte alla ex compagna, pedinamenti, telefonate, auto danneggiata: uomo arrestato per stalking dai carabinieri.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Valerio Papadia
73 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Un inferno in terra subìto per anni. Trenta telefonate al giorno, richieste, urla e minacce: ti scanno, ti sfiguro con l'acido, mi faccio  anche trent'anni di carcere. La vittima scappa dall'aguzzino ma poi si fida delle sue promesse di cambiamento. Macché. Una promessa vana però visto che dopo appena un paio di settimane dopo si è presentato a casa della donna, completamente ubriaco, per invitarla a uscire con lui. Al rifiuto della donna si è trasformato in un furia, l'ha colpita ripetutamente impugnando le chiavi dell'auto fino a provocarle enormi lividi di diverse parti del corpo.

Le ultima aggressione subìta dalla vittima risale ad appena qualche giorno fa, il 19 novembre, quando dopo averla pedinata le ha frantumato il parabrezza della sua vettura che era parcheggiata.  Protagonista, a Ercolano, nella provincia di Napoli, un 36enne già noto alle forze dell'ordine – C.G. le sue iniziali, residente a Portici – è stato arrestato dai carabinieri poiché gravemente indiziato del reato di stalking ai danni della sua ex compagna, una donna di 34 anni residenti, appunto, a Ercolano.

Le indagini sono state condotte dai carabinieri di Ercolano e coordinate dalla Procura di Napoli guidata da Nicola Gratteri. Gli inquirenti hanno appurato che, in più di una occasione, il 36enne ha minacciato di morte l'ex compagna, rivolgendole frasi come "Devi essere mia e di nessun altro". Come disposto dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura partenopea, nei confronti dello stalker e aggressore è stata emessa una ordinanza di custodia cautelare in carcere, che è stata applicata lo scorso 28 novembre dai carabinieri vesuviani.

73 CONDIVISIONI
A Porta Capuana sequestrate 1500 maschere di Carnevale pericolose per i bimbi
A Porta Capuana sequestrate 1500 maschere di Carnevale pericolose per i bimbi
Tre fratellini con l'accendino in mano incendiano giostrina. Il più piccolo ha 3 anni
Tre fratellini con l'accendino in mano incendiano giostrina. Il più piccolo ha 3 anni
Rifiuti mischiati e bruciati, sversamenti nelle fogne: sequestra azienda nel Casertano
Rifiuti mischiati e bruciati, sversamenti nelle fogne: sequestra azienda nel Casertano
Napoli, 35enne ferito a colpi di pistola in pieno giorno: ricoverato in ospedale
Napoli, 35enne ferito a colpi di pistola in pieno giorno: ricoverato in ospedale
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni