1.476 CONDIVISIONI
Coronavirus
11 Giugno 2021
15:03

In Campania stop al vaccino AstraZeneca sotto i 60 anni. Lo annuncia De Luca

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca: “Noi non somministreremo il vaccino Covid-19 AstraZeneca a coloro che sono sotti i 60 anni. Lo faremo per le seconde dosi ma solo per gli over 60. Aspettamo Aifa che ci dia risposte chiare, intanto ieri noi abbiamo raggiunto 70mila vaccinazioni, il massimo”
A cura di Ciro Pellegrino
1.476 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, come ogni venerdì fa il punto sulla vicenda Covid-19 in regione. Non mancano, come al solito, strali polemici: «Abbiamo – dice – visto emergere nelle ultime ore una contraddizione nella gestione del piano Covid. Siamo gli unici al mondo che hanno una gestione non affidata al ministero della Salute ma ad un commissariato di governo. È un modello improduttivo» continua De Luca che poi parla del vaccino AstraZeneca e più in generale della campagna anti-Covid italiana.

De Luca e AstraZeneca

«Il governo doveva garantire la produzione autonoma di vaccini e una informazione scientifica semplice, univoca ed efficace. Non ha fatto né l'una né l'altra. È stato un disastro dal punto di vista dell'informazione ai cittadini». «Come presidente della Regione –  aggiunge – non so a chi porre questo quesito: chi ha meno di 60 anni e ha fatto la prima dose con Astrazeneca, cosa deve fare per il richiamo? A chi devo chiederlo? A un generale dell'esercito o a un medico, che risponde sul piano medico-scientifico. Questo era il compito principale dello Stato che non è stato rispettato».

Poi, l'annuncio molto importante sul fronte del piano vaccinale: «Noi non somministreremo AstraZeneca sotto i 60 anni. Lo faremo per le seconde dosi ma solo per gli over 60. Aspettamo Aifa che ci dia risposte chiare. Somministreremo per ora vaccino Pfizer e Moderna, a vettore mRna e attendiamo ulteriori chiarimenti dal governo. Chi viene convocato avrà informazione sul vaccino che dovrà ricevere. Dunque – dice De Luca  rivolgendosi ai cittadini via web –  partecipate con grande tranquillità. Intanto ieri noi abbiamo raggiunto 70mila vaccinazioni, il massimo. E superiamo oggi i 4 milioni di vaccinati, 1,2 dei quali con doppia immunizzazione».

Dunque la Regione Campania si ferma, al pari di altre regioni, col vaccino anglo-svedese, dopo le polemiche determinate da reazioni avverse e da una in particolare, che ha portato alla morte di una ventenne a Genova.

(articolo aggiornato 11 giugno ore 15.20)

1.476 CONDIVISIONI
27075 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni