Centinaia di lavoratori del turismo in piazza Tasso a Sorrento a protestare contro le chiusure della Zona Rossa Covid in Campania. Manifestazioni analoghe anche nelle altre località turistiche e balneari della regione, da Amalfi, a Capri, a Ischia, rinomate in tutto il mondo. In piazza anche chef stellati come Alfonso Iaccarino, patròn del ristorante due stelle Michelin ‘Don Alfonso 1890′ di Sant'Agata sui due Golfi, che ricopre anche la carica di assessore al Turismo, assieme ad altri grandi chef della penisola sorrentina. A dare la solidarietà ai manifestanti anche i sindaci della penisola Sorrentina: “Come amministrazione comunale – scrive il sindaco di Sorrento, Massimo Coppola – e insieme a tutti i sindaci della penisola sorrentina, non possiamo che sostenere la protesta dei lavoratori del comparto turistico del nostro territorio”.

I sindaci della Costiera Sorrentina: “Vicini ai lavoratori”

“La nostra presenza, questa mattina, in piazza Tasso – prosegue il sindaco di Sorrento, Massimo Coppola – testimonia ancora una volta la vicinanza al dramma economico e sociale che tantissimi concittadini vivono, a causa della crisi generata dalla pandemia. Continueremo a lavorare affinché la situazione di centinaia di famiglie possa migliorare nel più breve tempo possibile”. Cosa chiedono i manifestanti? Certezze per le vaccinazioni, programmazione per la ripartenza, per poter lavorare con dignità e sicurezza. In piazza lavoratori degli hotel, guide turistiche, ristoratori, bar, tassisti, Ncc. Ieri Federalberghi ha stretto un protocollo con l'Asl Nalpoli 3 Sud e la Regione Campania per vaccinare i soli dipendenti degli hotel. Una decisione che ha suscitato malumore tra gli appartenenti alle altre categorie. Ad essere solidali con i lavoratori che per l'87 per cento rappresentano la forza lavoro della Costiera Sorrentina, tutti i sindaci della Penisola presenti in piazza: da quello di Vico Equense, Andrea Bonocore, a Giuseppe Tito, di Meta, Vincenzo Iaccarino, di Piano di Sorrento, Piergiorgio Sagristani, sindaco di Sant'Agnello, al primo cittadino di Sorrento, Massimo Coppola e il vice sindaco di Massa Lubrense, Giovanna Staino. Manifestazioni anche ad Amalfi in piazza Duomo, a Capri in piazza Umberto I e ad Ischia, presso il piazzale Giovanni Paolo II (Soccorso) di Forio per chiedere sostegni concreti.