Ciro Fiola, presidente della Camera di Commercio di Napoli, è ricoverato all'ospedale Cotugno per coronavirus: già nei giorni scorsi Fiola era risultato positivo al tampone ma era in isolamento a casa con solo qualche linea di febbre. Lo stesso Fiola ha informato poi sulle proprie condizioni di salute attraverso un post su Facebook, nel quale spiega che non fosse più possibile continuare le cure a casa propria.

"Cari amici", ha scritto Ciro Fiola, "sono momenti difficili per tutti a causa di questo virus che ha ripreso vigore e forza. Da qualche giorno non scrivo su Facebook perché sto combattendo il Covid e in queste ore mi sono dovuto recare all'Ospedale Cotugno per ricevere le cure appropriate, che a casa non erano più possibili. Leggo il vostro affetto nei messaggi che mi arrivano, ma il cellulare per ora deve stare un po' in disparte", ha proseguito il presidente della Camera di Commercio di Napoli, "devo concentrarmi sulle cure e dedicarmi il tempo e le energie necessarie. Perché sono deciso a tornare al più presto a casa e al lavoro, con la determinazione e la forza di sempre".

Ex consigliere comunale di Napoli e padre dell'attuale consigliera regionale Bruna Fiola, il presidente della Camera di Commercio di Napoli aveva annunciato la propria positività lo scorso 30 settembre, spiegando di essere solo in isolamento a casa, con qualche linea di febbre. Ciro Fiola negli ultimi tempi era stato particolarmente attivo negli aiuti promozionali alle imprese in difficoltà dopo il lockdown dovuto proprio al Covid, con un maxi-stanziamento di 50 milioni di euro per le aziende, mentre in tempi più recenti, dopo aver organizzato le luminarie per la festa di San Gennaro nel centro storico di Napoli, aveva anche pubblicato un bando per le luminarie di Natale da installare nella città partenopea.